ANALISI DI BIOMOLECOLE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Verifica delle conoscenze di base delle principali tecniche analitiche utilizzate in chimica organica.

Modalità dell’esame: esame scritto e orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire allo studente la descrizione dei principali metodi spettroscopici e spettrometrici utilizzati per l’analisi di molecole di piccole e medie dimensioni (metaboliti primari e secondari, piccole molecole di sintesi, peptidi, oligonucleotidi, oligosaccaridi). In particolare verranno descritte le spettroscopie IR ed NMR e la spettrometria di massa. Verranno fatti brevi cenni anche all’impiego della cromatografia HPLC.
Le esercitazioni pratiche prevedono l’individuazione della struttura chimica di una molecola organica a partire dai relativi spettri. Saranno per questo usati anche dei siti web di spettri disponibili per scopi didattici.

Contenuti

Spettroscopia IR
Teoria della risonanza IR; bande caratteristiche delle classi di composti organici; discussione dettagliata delle modalità di assorbimento ed emissione della radiazione IR in relazione alla struttura molecolare.
Spettrometria di massa
Principi della spettrometria di massa; massa esatta; sorgenti e analizzatori usati negli spettrometri di massa; applicazioni della spettroscopia di massa allo studio delle proteine
Spettroscopia NMR
Il fenomeno dello spin nucleare; nuclei dotati di spin; il fenomeno dello spostamento chimico; l’accoppiamento di spin; gli spettri dell’idrogeno e del carbonio; lo spettrometro NMR a trasformata di Fourier; acquisizione dei dati e trasformazione del segnale; il trasferimento di magnetizzazione nello spazio e l’effetto NOE; spettri bidimensionali (COSY, TOCSY, NOESY ed HSQC); interpretazione di spettri di piccole molecole organiche (metaboliti, sostanze di sintesi); applicazioni delle spettroscopia NMR a studi di riconoscimento molecolare e al disegno razionale di farmaci.
HPLC
Cenni alla teoria ed all’impiego dell’HPLC.

Programma esteso

Spettroscopia IR
Teoria della risonanza IR; bande caratteristiche delle classi di composti organici; discussione dettagliata delle modalità di assorbimento ed emissione della radiazione IR in relazione alla struttura molecolare.
Spettrometria di massa
Principi della spettrometria di massa; massa esatta; sorgenti e analizzatori usati negli spettrometri di massa; applicazioni della spettroscopia di massa allo studio delle proteine
Spettroscopia NMR
Il fenomeno dello spin nucleare; nuclei dotati di spin; il fenomeno dello spostamento chimico; l’accoppiamento di spin; gli spettri dell’idrogeno e del carbonio; lo spettrometro NMR a trasformata di Fourier; acquisizione dei dati e trasformazione del segnale; il trasferimento di magnetizzazione nello spazio e l’effetto NOE; spettri bidimensionali (COSY, TOCSY, NOESY ed HSQC); interpretazione di spettri di piccole molecole organiche (metaboliti, sostanze di sintesi); applicazioni delle spettroscopia NMR a studi di riconoscimento molecolare e al disegno razionale di farmaci.
HPLC
Cenni alla teoria ed all’impiego dell’HPLC

Bibliografia consigliata

Dispense fornite dal docente
“Spectrometric Identification of Organic Compounds” R. M. Silverstein, F. X. Webster, D. Kiemle.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezioni frontali

Contatti/Altre informazioni

Sul sito web: www.stc.unimib.it