Anno di corso: 1

Crediti: 10
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 8
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 8
Tipo: Altro

CONTROLLO AMBIENTALE E SICUREZZA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
5
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
35

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Verifica delle conoscenze di base (terminologia tecnica, normative, ruoli) dei principi generali della sicurezza e degli ambiti industriali di applicazione

Modalità dell’esame: orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Introdurre gli studenti ai principali temi di Sicurezza Industriale e Controllo Ambientale

Contenuti

Principi generali di sicurezza: concetti di pericolo, rischio, prevenzione, protezione, ecc. . Principali obblighi di legge concernenti la sicurezza nei luoghi di lavoro. Rischi collegati all’ambiente di lavoro (MMC, chimico, agenti fisici, impianti elettrici, incendio ed esplosioni, ingresso in spazi confinati..). Rischio chimico: le sostanze pericolose, etichettatura, MSDS, TLV, sensori di rilevazione ambientale, Valutazione del Rischio, reazioni fuggitive. Dispositivi di Protezione Individuale. Normativa “Seveso”. Tecniche per garantire la sicurezza negli impianti (Sistema di Gestione della Sicurezza, HAZOP, FMEA, Albero delle Cause, Permesso di Lavoro, LOTO, .).

Programma esteso

Principi generali e concetti: pericolo, rischio, impatto ambientale, prevenzione,
esposizione, protezione, barriere, ALARP, sicurezza di prodotto, sostenibilità, cultura, . Principali
obblighi di legge e ruoli riguardanti la salute, la sicurezza nei luoghi di lavoro e la tutela ambientale in
Italia: 81, 152, 334; regolamenti europei: REACH, CLP, ADR/RID; enti, standard e certificazioni
nazionali ed internazionali: INAIL, Federchimica, IPIECA, OGP, OSHA, ISO, OHSAS, Accredia.
Tutti i rischi principali legati all’ambiente di lavoro: agenti chimici e fisici, elettrico, incendio ed
esplosioni, spazi confinati, altri agenti . ; threshold limit value (TLV), dispositivi di protezione.
Rischio chimico: proprietà delle sostanze, runaway di reazione Tecniche e metodologie: sistema di
gestione, valutazione di impatto ambientale e sanitario, Hazard Identification, analisi di rischio (check
list, root cause, balance, HAZOP, FMEA) permessi di lavoro, material safety data sheet (MSDS),
etichettatura. Strumentazione e sensori di rilevazione. Sicurezza di processo e strumentazione (SIL).
Product stewardship e sostenibilità.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

lezioni frontali