Anno di corso: 1

Crediti: 12
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 13
Tipo: Per stages e tirocini

CHIMICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
12
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
84
Prerequisiti: 

Nessuno

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

prova scritta e orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire i concetti fondamentali della chimica e gli strumenti di base per comprendere ad un livello introduttivo il legame chimico, la geometria molecolare ed alcuni esempi di equilibrio chimico.
Fornire allo studenti i concetti base della chimica organica e concetti base sulla natura e reattività dei principali gruppi funzionali.

Contenuti

I modulo
Composizione della materia: atomi, molecole, elementi, composti.
Unità di massa chimica: massa atomica, mole e massa molare.
Formule chimiche e composizione percentuale.
Reazioni chimiche: simbologia, tipologia, bilanciamento.
Nomenclatura dei composti binari e ternari.
Struttura atomica e configurazioni elettroniche.
La tavola periodica degli elementi: proprietà periodiche (energia di ionizzazione e affinità elettronica).
Il legame chimico: legame ionico e covalente. Teoria dell’ottetto di Lewis. Geometria molecolare, orbitali ibridi, orbitali molecolari.
Stati di aggregazione della materia: gas, liquidi e solidi. Diagrammi delle fasi. Forze intermolecolari.
Soluzioni: solubilità, concentrazione (% in massa, frazione molare, molarità, ppm).
Equilibrio chimico: costante di equilibrio e risposta dell’equilibrio alle variazioni esterne.
Equilibri acido-base: teorie di Arrhenius, Brønsted-Lowry e Lewis.
Scala di pH, idrolisi, soluzioni tampone.
Reazioni di ossido-riduzione.
Vetro oftalmico
Lo stato vetroso
Cristallizzazione e sostanze vetrificanti
Composizione e proprietà chimico fisiche del vetro ottico
Rifrazione e dispersione
Nuovi tipi di vetri ottici ad alto indice di rifrazione.
Proprietà chimico - fisiche dei materiali per LaC
Trasparenza
Indice di rifrazione
Stabilità dimensionale
Bagnabilità
Contenuto idrico
Permeabilità all’ossigeno
Proprietà ottiche
Ottica delle lenti a contatto
Soluzioni per lenti a contatto
Equilibri ionici nelle soluzioni per lenti a contatto
Aspetto legislativo e normativo
Concetto di sterilizzazione e disinfezione
Concetti generali di microbiologia
Antisettici nella formulazione per lenti a contatto
Soluzioni per lenti rigide e rigide gas permeabili
Soluzioni per lenti idrogel
Soluzioni condizionanti, idratanti, lacrime artificiali

II modulo
Aspetti generali ed introduttivi alla chimica organica.
Natura e tipologia del legame chimico: ibridizzazione, orbitali molecolari, concetto di delocalizzazione elettronica e di aromaticità, formule e strutture molecolari, tipologie di rappresentazione delle molecole.
Isomeria: strutturale, configurazionale, conformazionale e stereoisomeria, concetto di elemento stereogenico.
Chiralità: attività e purezza ottica, diastereo ed enantiomorfismo, regole di Cahn-Ingold-Prelog, rappresentazione e descrittori utilizzati nella differenziazione di strereoisomeri.
Gruppi funzionali: concetto e tipologia di reattività (concetto di elettrofilo, nucleofilo e di radicale); classificazione dei composti organici.
Nomenclatura, caratteristiche chimiche, fisiche e di reattività e metodologie generali di sintesi delle principali classi di composti organici: idrocarburi alifatici, insaturi ed aromatici, alogeno derivati, alcooli e polialcooli, eteri, ammine, derivati carbonilici: aldeidi chetoni, acidi carbossilici, esteri, ammidi, nitrili.
Brevi cenni su ammino acidi e proteine.
Cenni di chimica della visione.
Materiali plastici per l’ottica oftalmica
CR 39,
Policarbonato, ecc
Dei materiali vengono presentate le caratteristiche fisico chimiche ed ottiche
Materiali plastici per la costruzione delle lenti a contatto
Concetti generali di polimerizzazione per lenti a contatti
Classificazione dei materiali
Nomenclatura
Monomeri ed agenti che formano legami incrociati
Interazione lente a contatto con film lacrimale.

Programma esteso

I modulo
Composizione della materia: atomi, molecole, elementi, composti.
Unità di massa chimica: massa atomica, mole e massa molare.
Formule chimiche e composizione percentuale.
Reazioni chimiche: simbologia, tipologia, bilanciamento.
Nomenclatura dei composti binari e ternari.
Struttura atomica e configurazioni elettroniche.
La tavola periodica degli elementi: proprietà periodiche (energia di ionizzazione e affinità elettronica).
Il legame chimico: legame ionico e covalente. Teoria dell’ottetto di Lewis. Geometria molecolare, orbitali ibridi, orbitali molecolari.
Stati di aggregazione della materia: gas, liquidi e solidi. Diagrammi delle fasi. Forze intermolecolari.
Soluzioni: solubilità, concentrazione (% in massa, frazione molare, molarità, ppm).
Equilibrio chimico: costante di equilibrio e risposta dell’equilibrio alle variazioni esterne.
Equilibri acido-base: teorie di Arrhenius, Brønsted-Lowry e Lewis.
Scala di pH, idrolisi, soluzioni tampone.
Reazioni di ossido-riduzione.
Vetro oftalmico
Lo stato vetroso
Cristallizzazione e sostanze vetrificanti
Composizione e proprietà chimico fisiche del vetro ottico
Rifrazione e dispersione
Nuovi tipi di vetri ottici ad alto indice di rifrazione.
Proprietà chimico - fisiche dei materiali per LaC
Trasparenza
Indice di rifrazione
Stabilità dimensionale
Bagnabilità
Contenuto idrico
Permeabilità all’ossigeno
Proprietà ottiche
Ottica delle lenti a contatto
Soluzioni per lenti a contatto
Equilibri ionici nelle soluzioni per lenti a contatto
Aspetto legislativo e normativo
Concetto di sterilizzazione e disinfezione
Concetti generali di microbiologia
Antisettici nella formulazione per lenti a contatto
Soluzioni per lenti rigide e rigide gas permeabili
Soluzioni per lenti idrogel
Soluzioni condizionanti, idratanti, lacrime artificiali

II modulo
Aspetti generali ed introduttivi alla chimica organica.
Natura e tipologia del legame chimico: ibridizzazione, orbitali molecolari, concetto di delocalizzazione elettronica e di aromaticità, formule e strutture molecolari, tipologie di rappresentazione delle molecole.
Isomeria: strutturale, configurazionale, conformazionale e stereoisomeria, concetto di elemento stereogenico.
Chiralità: attività e purezza ottica, diastereo ed enantiomorfismo, regole di Cahn-Ingold-Prelog, rappresentazione e descrittori utilizzati nella differenziazione di strereoisomeri.
Gruppi funzionali: concetto e tipologia di reattività (concetto di elettrofilo, nucleofilo e di radicale); classificazione dei composti organici.
Nomenclatura, caratteristiche chimiche, fisiche e di reattività e metodologie generali di sintesi delle principali classi di composti organici: idrocarburi alifatici, insaturi ed aromatici, alogeno derivati, alcooli e polialcooli, eteri, ammine, derivati carbonilici: aldeidi chetoni, acidi carbossilici, esteri, ammidi, nitrili.
Brevi cenni su ammino acidi e proteine.
Cenni di chimica della visione.
Materiali plastici per l’ottica oftalmica
CR 39,
Policarbonato, ecc
Dei materiali vengono presentate le caratteristiche fisico chimiche ed ottiche
Materiali plastici per la costruzione delle lenti a contatto
Concetti generali di polimerizzazione per lenti a contatti
Classificazione dei materiali
Nomenclatura
Monomeri ed agenti che formano legami incrociati
Interazione lente a contatto con film lacrimale.

Bibliografia consigliata

Modulo di Chimica inorganica:
W. L. Masterton, C. N. Hurley, Chimica: principi e reazioni (Piccin, 2007). Oppure:
M. S. Silberberg, Chimica: la natura molecolare della materia e delle sue trasformazioni (Mc Graw Hill, 2008).
Modulo di Chimica organica
W. Brown, T. Poon, Introduzione alla chimica organica (IV edizione Edises)
Materiale didattico fornito dal docente

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezione frontale