Anno di corso: 1

Crediti: 12
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 13
Tipo: Per stages e tirocini

STORIA DELLA FISICA MODERNA E DEGLI STRUMENTI OTTICI

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nozioni di matematica acquisite nel primo anno del corso di laurea

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame scritto e orale con presentazione di una relazione scritta e di un quaderno di laboratorio

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

• Conoscenza dei passaggi fondamentali dell’evoluzione storica dell’ottica e dell’optometria
• Conoscenza dei fondamenti dell’ottica fisica a partire da interferenza e diffrazione introdotte nell’Ottocento fino alla teoria dei quanti di inizio Novecento
• Conoscenza degli sviluppi storici della strumentazione in uso in campo optometrico a partire dall’Ottocento

Contenuti

L’insegnamento ripercorre la storia dell’ottica e i concetti via via introdotti nei secoli, dalle prime lenti ritrovate fino all’invenzione degli occhiali, dalla Rivoluzione Scientifica dei Seicento fino alla teoria dei quanti di inizio Novecento, senza tralasciare l’introduzione di strumenti impiegati nei campi dell’ottica e dell’optometria.

Programma esteso

PARTE 1
Lente di Layard
Storia del vetro
Storia dell’invenzione degli occhiali
Leonardo e le lenti a contatto
Tra Medioevo e Rinascimento: Alhazen, Rucellai, Mauròlico, Della Porta
PARTE 2
Galileo, Keplero, il telescopio: Seicento, il secolo della Rivoluzione Scientifica
Legge della rifrazione: Snell, Cartesio, Fermat
La diffrazione di Grimaldi (precursore della teoria ondulatoria)
La misura della velocità della luce: Roemer
Teorie ondulatoria e corpuscolare: Huygens e Newton
Newton e il telescopio riflettore
PARTE 3
L’ottica dell’Ottocento fino alla teoria dei quanti di inizio Novecento
Polarizzazione, interferenza, diffrazione, scattering della luce
Righe spettrali, radiazione termica, varie sorgenti di luce e loro spettri di emissione
PARTE 4
Strumentazione di uso optometrico/oftalmico
LABORATORIO
Attività di laboratorio a frequenza obbligatoria su polarizzazione e diffrazione della luce, spettrofotometria UV-visibile, strumentazione di uso optometrico (tonopachimetro, aberrometro oculare, retinografo non midriatico con autofluorescenza, microscopia endoteliale, ecc.).

Bibliografia consigliata

• Appunti forniti tramite la piattaforma e-learning di Ateneo
• F.W. Sears, Ottica, CEA, capitoli da 7 a 12 inclusi
• Tracce di laboratorio fornite tramite la piattaforma e-learning di Ateneo

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

• 4 cfu di lezioni frontali
• 2 cfu di laboratorio

Contatti/Altre informazioni

È raccomandata la registrazione al corso sulla piattaforma e-learning di Ateneo e la consultazione del materiale fornito tramite la stessa piattaforma.