Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 8

Anno di corso: 2

Crediti: 4
Crediti: 8
Crediti: 4
Crediti: 8
Crediti: 8
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 16
Tipo: Lingua/Prova Finale

RIABILITAZIONE NEUROPSICOLOGICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

La prova d’esame si articola in una prova scritta (domande a
scelta multipla e domande aperte), seguita da un colloquio orale.
CORSO DI

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

L’insegnamento ha lo scopo di consentire l’acquisizione di: conoscenze
approfondite sulle basi neurobiologiche e funzionali del
recupero spontaneo dei deficit cognitivi ed emotivo-motivazionali,
causati da lesioni o disfunzioni cerebrali, e sugli effetti dei trattamenti
riabilitativi; competenze operative mirate alla progettazione,
conduzione e valutazione di interventi riabilitativi e di sostegno in
ambito neuropsicologico; capacità di comprendere, leggere criticamente
e utilizzare i risultati della ricerca scientifica, per pianificare
e svolgere adeguatamente attività clinica e di ricerca in
questo ambito. L'insegnamento presuppone le conoscenze di
base sull'anatomia e fisiologia del sistema nervoso, nonché sull'organizzazione
neurofunzionale dei processi cognitivi ed emotivo-
motivazionali, impartite nei corsi di Fondamenti
anatomo-fisiologici dell'attività psichica e di Psicologia fisiologica
del Corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche. L’insegnamento
presuppone la conoscenza delle principali sindromi
neuropsicologiche e delle nozioni di diagnosi neuropsicologica,
impartite nel corso di Neuropsicologia.

Contenuti

Cenni storici, fondamenti metodologici. Recupero funzionale
spontaneo e efficacia della riabilitazione in relazione alla eziologia
del deficit e al suo decorso naturale. Le principali metodologie
riabilitative: a) comportamentali, basate sullo svolgimento di
esercizi specifici, esplicitamente rivolti a (ri) addestrare la funzione
neuropsicologica deficitaria; b) comportamentali, basate
sullo svolgimento di attività che determinano in modo meno/non
esplicito un recupero funzionale; c) addestramento all’uso vicariante
di abilità non/meno compromesse; d) stimolazioni sensoriali
e attività motorie; e) stimolazioni elettrofisiologiche e magnetiche; f) cenni sulle associazioni tra queste procedure. Valutazione dell’efficacia
di un trattamento riabilitativo, paragonato all’assenza di
trattamento e/o a un altro trattamento di efficacia nota, nello
stesso paziente/gruppo di pazienti, o in gruppi diversi. Riabilitazione
dei disturbi del linguaggio orale (afasie) e scritto (dislessie
e disgrafie), dei deficit del movimento volontario (aprassie), dei
disturbi del calcolo, dei deficit dell’identificazione visiva e uditiva
(agnosie), dei deficit della cognizione spaziale (in particolare,
della sindrome della negligenza spaziale unilaterale), dei deficit
della memoria (in particolare dell’amnesia), dei deficit dell’attenzione
non spaziale e disesecutivi. Interventi riabilitativi nei pazienti
affetti da decadimento mentale (demenze e altre patologie degenerative),
nei pazienti traumatizzati cranici e con disturbi cronici
dello stato di coscienza (stato vegetativo, danno cerebrale postanossico). L’insegnamento consente: • l’acquisizione della capacità
di condurre interventi centrati sulla persona per il sostegno e
la riabilitazione dei deficit neuropsicologici del paziente cerebroleso
adulto; • la capacità di operare in collaborazione con altri
specialisti all’interno di equipe multidisciplinari fornendo un contributo
specifico alla progettazione e conduzione di interventi riabilitativi
neuropsicologici; • la capacità di utilizzare le conoscenze
acquisite per progettare e realizzare ricerche nell’ambito della riabilitazione
neuropsicologica.

Bibliografia consigliata

Làdavas E. (a cura di, 2012). La riabilitazione neuropsicologica,
Bologna: Il Mulino (Capp. 1, 2, 4 solo pp. 59-77, 8, 10, 11, 12,
13).
Mazzucchi A. (a cura di, 2012). La riabilitazione neuropsicologica.
Premesse teoriche ed applicazioni cliniche. Terza edizione. Elsevier
Srl (Capp. 2, 3, 5, 9, 10, 11, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 20).
Materiali forniti dai docenti sul sito del corso.

Metodi didattici

Lesioni frontali.