Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 9
Crediti: 6
Crediti: 12
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

STORIA CONTEMPORANEA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
72
Prerequisiti: 

Gli studenti devono conoscere le principali nozioni della storia contemporanea italiana e internazionale.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale con test scritto preselettivo.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza della storia italiana, europea e internazionale dallo scoppio della Grande guerra fino all’11 settembre 2001.
Comprensione delle principali questioni sociali, economiche e politiche del XX secolo.

Contenuti

Storia italiana e europea nel XX secolo: politica cultura e società.

Programma esteso

Written and oral examination.

Bibliografia consigliata

Tre testi a scelta tra i seguenti volume:
- S. Audoin-Rouzeau e A. Becker, “La violenza, la crociata, il lutto. La Grande Guerra e la storia del Novecento”, Einaudi, (2002)
- J. Bourke, “Le seduzioni della guerra. Miti e storie di soldati in battaglia”, Carocci, (2003)
- J. Bourke, “La seconda guerra mondiale”, Il Mulino, Bologna, (2005)
- G. De Luna, “Il corpo del nemico ucciso. Violenza e morte nella guerra contemporanea”, Einaudi, (2006)
- A. Gibelli A., ”La grande guerra degli italiani. 1915-1918”, Bur, (2007)
- A. Gibelli, “L’officina della guerra. La grande guerra e le trasformazioni del mondo mentale”, Bollati Boringhieri, (2007)
- F. Focardi, “Il cattivo tedesco e il bravo italiano. La rimozione delle colpe della seconda guerra mondiale”, Laterza, (2013)
- O. Janz e L. Klinkhammer (a cura di), “La morte per la patria. La celebrazione dei caduti dal Risorgimento alla Repubblica”, Donzelli, (2008)
- E. J. Leed, “Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale nella prima guerra mondiale”, il Mulino, (2007)
- P. Fussell, “La Grande Guerra e la memoria moderna”, il Mulino, (2005)
- S. Luzzatto, “Il corpo del duce. Un cadavere tra immaginazione, storia e memoria”, Einaudi, (2011)
- G. L. Mosse, “Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti”, Laterza, (2005)
- M. Ponzani, “Guerra alle donne. Partigiane, vittime di stupro”, “amanti del nemico” (1940-45), Einaudi, (2012)
- N. Revelli, “L’ultimo fronte. Lettere di soldati caduti o dispersi nella seconda guerra mondiale”, Einaudi, (2009)

Si consiglia la consultazione di un atlante storico, a scelta dello studente

Mandatory for everyone: G. Sabbatucci e V. Vidotto, “Storia contemporanea. Il Novecento”, Laterza
And three textbooks to choose among the following:
- S. Audoin-Rouzeau e A. Becker, “La violenza, la crociata, il lutto. La Grande Guerra e la storia del Novecento”, Einaudi, (2002)
- J. Bourke, “Le seduzioni della guerra. Miti e storie di soldati in battaglia”, Carocci, (2003)
- J. Bourke, “La seconda guerra mondiale”, Il Mulino, Bologna, (2005)
- G. De Luna, “Il corpo del nemico ucciso. Violenza e morte nella guerra contemporanea”, Einaudi, (2006)
- A. Gibelli A., ”La grande guerra degli italiani. 1915-1918”, Bur, (2007)
- A. Gibelli, “L’officina della guerra. La grande guerra e le trasformazioni del mondo mentale”, Bollati Boringhieri, (2007)
- F. Focardi, “Il cattivo tedesco e il bravo italiano. La rimozione delle colpe della seconda guerra mondiale”, Laterza, (2013)
- O. Janz e L. Klinkhammer (a cura di), “La morte per la patria. La celebrazione dei caduti dal Risorgimento alla Repubblica”, Donzelli, (2008)
- E. J. Leed, “Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale nella prima guerra mondiale”, il Mulino, (2007)
- P. Fussell, “La Grande Guerra e la memoria moderna”, il Mulino, (2005)
- S. Luzzatto, “Il corpo del duce. Un cadavere tra immaginazione, storia e memoria”, Einaudi, (2011)
- G. L. Mosse, “Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti”, Laterza, (2005)
- M. Ponzani, “Guerra alle donne. Partigiane, vittime di stupro”, “amanti del nemico” (1940-45), Einaudi, (2012)
- N. Revelli, “L’ultimo fronte. Lettere di soldati caduti o dispersi nella seconda guerra mondiale”, Einaudi, (2009)

.
The reading of an Atlas of History is recommended.

Metodi didattici

Lezioni in aula e lavoro di ricerca.