Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 9
Crediti: 6
Crediti: 12
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

DEMOGRAFIA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Terzo Trimestre
Ore di attivita' didattica: 
52
Prerequisiti: 

Capacità di comprendere e analizzare le principale forme di testo scritte e possesso delle nozioni elemen-tari di logica algebrica

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prove d’esame scritta integrata da eventuale colloquio orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Gli studi di popolazione hanno per oggetto i passaggi fondamentali nella vita dei membri di una popolazio-ne. Il corso vuole offrire uno schizzo unitario finaliz-zato a comprendere la evoluzione dei trend demogra-fici, tra loro connessi. Una miglior comprensione sto-rica dei processi demografici consente di mettere a fuoco sia gli scenari attuali che i problemi di social policy che essi sollevano.
Per acquisire una buona capacità di valutare processi e problemi in corso, gli studenti saranno introdotti al-le tecniche di base dell’Analisi Demografica: leggere un grafico o una piramide per età, costruire tavole di eliminazione e funzioni biometriche di durata in vita, calcolare e confrontare indicatori strutturali, stimare scenari futuri tramite proiezioni lineari o esponenziali.

Contenuti

L’oggetto del corso è affrontato da tre angolazioni differenti: a) ricostruendo le dinamiche storiche di lungo periodo, tra Ancien Régime e prima metà del Novecento; b) esplorando gli scenari e le dinamiche familiari delle regioni Mediterranee di fine Novecen-to, sottolineando i nodi rilevanti di policy; c) appro-fondendo alcune categorie base per interpretare i pro-cessi di riproduzione sociale.

Programma esteso

PARTE A : La popolazione Europea sul lungo perio-do: 1) Storia e biologia delle pandemie; 2) Ancien Régime: fluttuazioni e feed-back; 3) La Transizione Demografica; 4) La rivoluzione microbiologica di fi-ne Ottocento; 5. Movimenti di popoli in Europa nel secondo Millennio.
PARTE B: La demografia Europea ed extra-Europea nel Novecento: 1) La Transizione Sanitaria; 2) Dalla prima alla “seconda transizione demografica”; 3) Nuovi scenari demografici: fragilità, disabilità, croni-cità; 4) Demografia del pianeta; 5) Emigrazioni e immigrazioni da e verso l’Italia.
PARTE C: Categorie di lettura delle dinamiche di po-polazione: 1) La lettura demografica eurocentrica e il suo superamento; 2) Ageing e sistemi di Welfare: incongruenze e conflitti; 3) La grammatica di base delle generazioni; 4) Modelli familiari e di morfoge-nesi delle famiglie.

Bibliografia consigliata

Micheli G. A., “Demografie”, Milano, McGraw-Hill, 2011 (esclusi cap. 8 e lezioni 7.1 e 7.2).
Il volume include una pagina web con esercizi svolti.

Metodi didattici

Lezioni in aula del docente.