Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 9
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 18
Tipo: Lingua/Prova Finale

SOCIOLOGIA DEI SISTEMI LAVORATIVI

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
12
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
96
Prerequisiti: 

Padronanza delle conoscenze teoriche e metodologiche di base della sociologia del lavoro e della statistica descrittiva e buone capacità di apprendimento, di scrittura e comunicazione orale.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame scritto e orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

POLITICHE DEL LAVORO E DELL’IMMIGRAZIONE
Obiettivo principale del corso è quello di fornire strumenti concettuali e metodologici utili all’analisi delle politiche e degli interventi di welfare in prospettiva comparata.

SOCIOLOGIA DELLE PROFESSIONI
Conoscenza e comprensione
Il corso propone un approfondimento mirato su alcuni dei temi più rilevanti riguardanti le trasformazioni del lavoro e del mercato del lavoro in un’ottica comparativa a livello europeo. Attenzione particolare verrà dedicata ai processi di trasformazione delle professioni.

Capacità di applicare conoscenza e
Il corso si propone di fornire agli studenti le seguenti competenze:
- saper introdurre e discutere, attraverso testi di diverso genere (saggi, articoli scientifici, rapporti di ricerca) alcuni temi relativi all’analisi sociologica delle professioni;
- saper rilevare materiale empirico di tipo quantitativo e qualitativo per finalità specifiche di ricerca;
- saper delineare un progetto di ricerca.

Contenuti

POLITICHE DEL LAVORO E DELL’IMMIGRAZIONE
Obiettivo principale del corso è quello di fornire strumenti concettuali e metodologici utili all’analisi delle politiche e degli interventi di welfare in prospettiva comparata.

SOCIOLOGIA DELLE PROFESSIONI
Conoscenza e comprensione
Il corso propone un approfondimento mirato su alcuni dei temi più rilevanti riguardanti le trasformazioni del lavoro e del mercato del lavoro in un’ottica comparativa a livello europeo. Attenzione particolare verrà dedicata ai processi di trasformazione delle professioni.

Capacità di applicare conoscenza e
Il corso si propone di fornire agli studenti le seguenti competenze:
- saper introdurre e discutere, attraverso testi di diverso genere (saggi, articoli scientifici, rapporti di ricerca) alcuni temi relativi all’analisi sociologica delle professioni;
- saper rilevare materiale empirico di tipo quantitativo e qualitativo per finalità specifiche di ricerca;
- saper delineare un progetto di ricerca.

Programma esteso

POLITICHE DEL LAVORO E DELL’IMMIGRAZIONE
Problemi di definizione del welfare
- La strutturazione storica dei sistemi di welfare
- I modelli di welfare regime
- L’Italia come welfare regime
- Le componenti del welfare: lavoro, pensioni, sanità, assistenza
- La variabilità locale dei sistemi di welfare
- Il processo di riforma del welfare in Italia

Approfondimenti
- L’impatto redistributivo del welfare
- La povertà
- Le politiche contro la povertà
- Le politiche di reddito minimo

SOCIOLOGIA DELLE PROFESSIONI
Il corso propone un approfondimento mirato su alcuni dei temi più rilevanti riguardanti le trasformazioni del lavoro e del mercato del lavoro in un’ottica comparativa a livello europeo con particolare attenzione alle trasformazioni delle professioni.

Gli argomenti toccati - legati dal più generale tema delle trasformazioni del lavoro, dell’occupazione, delle professioni e del mercato del lavoro nell’assetto terziario - saranno:
- la terziarizzazione dei sistemi economico-sociali, approfondendo le sue conseguenze sia in termini di cambiamento delle strutture occupazionali e professionali nei diversi paesi europei, sia in termini del cambiamento nei contenuti e nei modi di lavorare;
- le trasformazioni delle occupazioni e delle professioni indotte dalla terziarizzazione, con riferimento sia all’affermazione di nuove professioni, sia all’innovazione delle professioni tradizionali e considerando sia i profili di alto livello sia le forme di occupazione scarsamente qualificata;

Attraverso la partecipazione attiva degli studenti, le lezioni vogliono favorire la “messa in pratica” delle competenze acquisite attraverso l’analisi di ricerche empiriche e lo svolgimento diretto di una ricerca sul campo con tecniche di tipo qualitativo.

Bibliografia consigliata

Per il modulo “Politiche del lavoro e dell’immigrazione”
Testi obbligatori:
Ferrera, Le politiche sociali, Il Mulino 2012;
Y. Kazepov e D. Carbone, Che cosa è il welfare state, Carocci, 2007
Un testo a scelta tra i seguenti:
W. Beveridge, “Alle origini del welfare state”, Angeli, (2010);
Y. Kazepov (a cura di), “La dimensione territoriali delle politiche sociali in Italia”, Carocci, (2009);
I. Madama, “Le politiche di assistenza sociale”, Il Mulino, (2010);
E. Morlicchio, Sociologia della povertà, Il Mulino (2012);
F. Conti e G. Silei, Breve storia dello stato sociale, Carocci, 2013

Per il modulo “Sociologia delle professioni”
Barbieri P. e Fullin G. (a cura di), Lavoro, istituzioni, diseguaglianze. Per una sociologia comparata del mercato del lavoro, Il Mulino, Bologna, 2014.
Oltre a vari saggi tratti dal volume sopra indicato, una bibliografia di riferimento comprendente articoli di carattere scientifico in lingua italiana e inglese e da rapporti di ricerca, sarà pubblicata sulla pagina dedicata al corso sul sito del Dipartimento, unitamente ad alcuni materiali utili.
Per le attività in blended learning si rimanda alla piattaforma moodle di ateneo.

Metodi didattici

POLITICHE DEL LAVORO E DELL’IMMIGRAZIONE
Lezioni frontali e discussioni in aula; presentazioni da parte degli studenti. Viene valutata anche la partecipazione attiva alle discussioni in aula

SOCIOLOGIA DELLE PROFESSIONI
L’attività didattica è in blended learning, ovvero prevede lezioni tradizionali e attività da svolgere sulla piattaforma moodle.
Si prevede la partecipazione attiva degli studenti che verranno invitati a:
- commentare e discutere risultati di ricerche empiriche - sia di tipo quantitativo che di tipo qualitativo
- misurarsi direttamente con lo svolgimento e/o l’analisi di interviste qualitative a lavoratori e/o datori di lavoro;
- preparare brevi relazioni/presentazioni in aula.