Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 9
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 18
Tipo: Lingua/Prova Finale

ECONOMIA DEL LAVORO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Trimestre
Ore di attivita' didattica: 
48
Prerequisiti: 

Padronanza delle conoscenze economiche teoriche e empiriche di base acquisite durante i corsi base di economia e buone capacità di apprendimento, di scrittura, comunicazione orale.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame scritto.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso introduce all’economia del lavoro attraverso la presentazione dei principali modelli interpretativi per comprendere il processo di formazione dei salari di mercato e il funzionamento del mercato del lavoro. Il corso copre diversi argomenti, sia tradizionali che contemporanei, inerenti l’economia del lavoro. Al termine di questo corso gli studenti dovranno essere in grado di: comprendere le teorie economiche in grado di spiegare il funzionamento del mercato del lavoro; comprendere, descrivere e spiegare le evidenze empiriche a supporto di ogni teoria; valutare criticamente l’efficacia di interventi di riforma del mercato del lavoro.

Contenuti

Il corso si propone di introdurre i principali modelli economici di analisi del mercato del lavoro. Partendo dalle teorie standard di funzionamento del mercato del lavoro in concorrenza perfetta e del capitale umano, il corso passa poi ad esplorare il funzionamento del mercato del lavoro in presenza di imperfezioni, come la contrattazione collettiva e i regimi di protezione all’impiego.

Programma esteso

Il corso di economia del lavoro si propone di introdurre i principali modelli economici di analisi del mercato del lavoro. Partendo dalle teorie standard di funzionamento del mercato del lavoro in concorrenza perfetta, il corso introduce le teorie del capitale umano ed esplora il ruolo che istruzione e formazione hanno nel modellare il successo economico individuale. Si analizzano poi offerta e domanda di lavoro e il funzionamento di un mercato in concorrenza perfetta. Il corso passa poi ad esplorare come il funzionamento del mercato del lavoro cambia in un contesto di concorrenza imperfetta, come la contrattazione collettiva e i regimi di protezione all’impiego. Sulla base dei modelli teorici considerati, saranno poi presentati gli strumenti metodologici principalmente utilizzati in economia per la ricerca empirica e per lo studio della valutazione dell’impatto delle politiche del lavoro e della formazione. In classe saranno ampiamente discussi alcuni esempi di studi empirici.

Bibliografia consigliata

1) Borjas, “Economia del Lavoro”, Brioschi editore, (2010); 2) Brucchi Luchino, “Manuale di economia del lavoro”, Il Mulino, (2001).

Metodi didattici

La didattica del corso prevede, oltre alle lezioni, momenti di approfondimento attraverso la presentazione e discussione di articoli e ricerche su temi di attualità da parte degli studenti.