Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 12
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

DIRITTO DEL LAVORO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
48
Prerequisiti: 

La conoscenza dei principali concetti del diritto privato.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
Il corso ha come oggetto lo studio della disciplina normativa e contrattuale che regolamenta il rapporto intercorrente fra il lavoratore e il datore di lavoro, sia privato sia pubblico. L’obiettivo delle lezioni è far apprendere allo studente le conoscenze necessarie per la gestione del personale nelle fasi della assunzione, dello svolgimento e della cessazione del rapporto di lavoro.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il corso permette agli studenti di padroneggiare le fonti del diritto del lavoro e di diventare, in tutti i contesti lavorativi, interpreti attendibili.

Contenuti

Il corso si articolerà in una prima fase introduttiva ed in due successive parti dedicate, rispettivamente, allo studio del diritto sindacale e delle regole che disciplinano il contratto ed il rapporto di lavoro.

Programma esteso

Nella parte introduttiva saranno esaminate le caratteristiche, i principi fondamentali e le funzioni del diritto del lavoro, e verranno individuate le fonti, nazionali ed europee, che regolamentano la materia.
La seconda parte sarà dedicata allo studio del diritto sindacale. Segnatamente, saranno oggetto di analisi le regole che disciplinano l’organizzazione e l’azione sindacale, sia all’esterno sia all’interno dei luoghi di lavoro. Saranno successivamente esaminate la natura, le funzioni e i contenuti della contrattazione collettiva, nonché le regole che presiedono all’esercizio del diritto di sciopero.
La terza parte del corso sarà, infine, dedicata allo studio delle norme che disciplinano il contratto ed il rapporto di lavoro. Verranno, pertanto, trattate: la definizione di lavoratore subordinato e le differenze che intercorrono con gli altri rapporti di lavoro non subordinato previsti dal nostro ordinamento (lavoro autonomo e lavoro parasubordinato); la disciplina che regolamenta l’accesso al lavoro e la stipulazione del contratto di lavoro; la struttura del contratto di lavoro, i diritti e le obbligazioni del lavoratore e del datore di lavoro; la disciplina dettata in materia di oggetto, luogo e tempo di esecuzione della prestazione lavorativa; i limiti posti dall’ordinamento all’esercizio dei poteri del datore di lavoro; la retribuzione; le regole in materia di cessazione del rapporto di lavoro; il contratto di lavoro a tempo parziale; il contratto di lavoro a tempo determinato; il contratto di apprendistato; il contratto di lavoro intermittente; la tutela del lavoratore in caso di trasferimento di azienda e in caso di stipulazione di un contratto di appalto; il distacco; la somministrazione di lavoro.
Il programma indicato è valido sia per gli studenti frequentanti sia per i non frequentanti.

Bibliografia consigliata

Sia per gli studenti frequentanti che per i non frequentanti, si consiglia lo studio del seguente manuale: R. Del Punta, “Diritto del lavoro”, Giuffrè, Milano, ultima edizione in commercio (con esclusione delle parti che il docente indicherà all’inizio del corso).
In ogni caso è richiesta una cognizione diretta delle disposizioni della Costituzione, del Codice Civile e delle fondamentali leggi speciali richiamate dal manuale.

Metodi didattici

Lezioni frontali.