DIRITTO TRIBUTARIO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Contenuti

Il corso mira a far conseguire allo studente una conoscenza specifica dei principali istituti dell’ordinamento tributario italiano, con particolare attenzione al sistema delle fonti, ai principi costituzionali, a tutti gli aspetti dell’obbligazione tributaria e, per cenni, al processo tributario. In specie, lo studente deve acquisire familiarità con le fonti normative tributarie italiane; con i princìpi costituzionali posti in materia tributaria; con la disciplina relativa ai soggetti del rapporto d’imposta ed agli adempimenti cui essi sono tenuti; con i meccanismi di attuazione dell’imposizione (attività di verifica e controllo, accertamento, riscossione e rimborso); per cenni, con la disciplina del processo tributario. Deve inoltre comprendere i meccanismi della moderna fiscalità applicata alle diverse categorie di contribuenti (persone fisiche, imprese, professionisti) e conoscere le regole fondamentali che presiedono all'applicazione delle principali imposte del nostro sistema (IRPEF, IRES, IVA e imposta di registro).

Programma esteso

PARTE GENERALE
I tributi; le fonti; l’interpretazione e l’analogia; i principi; l'obbligazione tributaria e le norme di favore; i soggetti passivi; la dichiarazione; l'attività amministrativa; l'istruttoria; l'avviso di accertamento; l'elusione; cenni sulla riscossione; cenni sui rimborsi; cenni sul processo.
Sono esclusi i capitoli riguardanti le sanzioni.

PARTE SPECIALE
L’imposta sul reddito delle persone fisiche; i singoli redditi; l'imposta sul reddito delle società (con eccezione della trasparenza fiscale delle società di capitali e del consolidato nazionale; l'imposta sul valore aggiunto (con eccezione dei profili transnazionali); cenni sull'imposta di registro.
Oltre alle parti sopra citate, sono esclusi i capitoli riguardanti: i redditi transnazionali; le operazioni straordinarie; l’imposta sulle successioni e donazioni e gli altri tributi indiretti; i tributi locali e regionali; la fiscalità dell’Unione europea.

Bibliografia consigliata

F. TESAURO, Compendio di diritto tributario, Utet, Torino, ultima edizione.
Il manuale va studiato nelle sole parti indicate nel programma.
E' necessario procurarsi un codice tributario aggiornato (anche in formato ridotto) per la consultazione dei testi normativi.