Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 8
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro

Anno di corso: 3

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 16
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro

PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno in particolare. Aver già sostenuto l’esame di psicologia sociale potrebbe facilitare la comprensione dei contenuti del corso.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova scritta con integrazione orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Turno A

Conoscenza e comprensione
• Sviluppo ed evoluzione della psicologia del lavoro e delle organizzazioni
• I metodi e le tecniche di ricerca e intervento nei contesti di lavoro
• La selezione, la motivazione e il benessere del lavoratore
• Il gruppo di lavoro e la leadership
• La cultura e il cambiamento organizzativo.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• L’attività dello psicologo del lavoro e delle organizzazioni: a supporto del lavoratore e/o dell’organizzazione?
• Analisi individuale e di piccolo gruppo di casi/problemi alla luce dei diversi approcci teorici della psicologia del lavoro e delle organizzazioni.
• Lavoro di gruppo per approfondire alcune delle tematiche centrali della psicologia del lavoro e delle organizzazioni: lo stress lavoro correlato, il rientro al lavoro.

Turno B

Conoscenza e comprensione
• La storia della psicologia del lavoro e delle organizzazioni
• Significato del lavoro e sue trasformazioni recenti
• Metodi per l’analisi e l’intervento nei contesti organizzativi
• Le principali problematiche teoriche della psicologia del lavoro e delle organizzazioni (cambiamento organizzativo, stress lavoro correlato, motivazione lavorativa, leadership, dinamiche di gruppo, ecc.).

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• L’attività dello psicologo del lavoro e delle organizzazioni.
• Analisi organizzativa e analisi del lavoro..
• Studio di casi di interventi organizzativi.

Contenuti

Turno A

Si fornirà una panoramica delle principali teorie e metodologie sviluppate dalla psicologia per analizzare e intervenire nei contesti di lavoro sia a livello individuale sia a livello di sistema; nonché si farà sperimentare agli studenti l’utilizzo dei diversi approcci teorici e metodologici per affrontare alcuni dei problemi tipici delle organizzazioni.

Turno B

Si fornirà una panoramica delle principali teorie e metodologie sviluppate dalla psicologia per analizzare e intervenire nei contesti di lavoro sia a livello individuale sia a livello di sistema; nonché si farà sperimentare agli studenti l’utilizzo dei diversi approcci teorici e metodologici per affrontare alcuni dei problemi tipici delle organizzazioni.

Programma esteso

Turno A

• Definizione e sviluppo della psicologia del lavoro e delle organizzazioni;
• i metodi di ricerca e intervento nei contesti di lavoro;
• l’orientamento al lavoro;
• la motivazione al lavoro;
• lo sviluppo delle competenze;
• la selezione e la gestione delle risorse umane;
• il diversity management;
• lo stress lavoro correlato;
• il benessere lavorativo;
• la comunicazione organizzativa;
• i gruppi di lavoro;
• la leadership;
• il clima e la cultura organizzativa.
• Il cambiamento organizzativo.

Turno B

• La storia della psicologia del lavoro e delle organizzazioni e la sua evoluzione in rapporto alle trasformazioni del lavoro contemporanee.
• Metodologie di ricerca e intervento nei contesti di lavoro.
• Job analysis, selezione e gestione della risorse uman.
• La motivazione al lavoro.
• Stress e benessere lavorativo.
• Leadership e gruppi di lavoro.
• Teorie dell’organizzazione.
• Cultura e cambiamento organizzativo.

Bibliografia consigliata

Turno A

Ashlegh M., Mansi A., Di Stegano G. (2014). Psicologia del lavoro e delle organizzazioni. Milano: Pearson.

Un testo a scelta tra i seguenti:
a) Fraccaroli F., Balducci C. (2011). Stress e rischi psicosociali nelle organizzazioni. Bologna: Il Mulino.
b) Argentero P.G., Fiabane E. (2016). Il rientro al lavoro. Milano: Raffaello Cortina Editore.
c) Haslam S.A., Reicher S.D., Platow M.J. (2013). Psicologia del leader. Bologna: Il Mulino.
d) Kets de Vries M.F.R., Miller D. (1992). L’organizzazione nevrotica. Milano: Raffaello Cortina Editore.

Turno B

La bibliografia verrà fornita dal docente all’inizio del corso e pubblicata sulla relativa pagina del sito e-learning.

Metodi didattici

Turno A

Lezioni in aula, discussioni, esercitazioni, lavori in piccolo gruppo, filmati, facoltativa partecipazione a convegni.

Turno B

Lezioni in aula, discussioni, esercitazioni, lavori in piccolo gruppo, filmati, testimonianze di professionisti.