PLURALISMO GIURIDICO, PLURALISMO CULTURALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Trimestre
Ore di attivita' didattica: 
48
Prerequisiti: 

Padronanza delle conoscenze teoriche e metodologiche di base relative al concetto di pluralismo e buone capacità di apprendimento, di scrittura e comunicazione orale.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Lavori d’aula, esame orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Si intende analizzare in che modo la crisi dello Stato nazione abbia modificato il concetto stesso di cittadinanza e come oggi si possa declinare il tema della cittadinanza come processo sociale nel quale ridefinire i nuovi legami comunitari.

Contenuti

La compresenza di sistemi culturali e normativi diversi.

Programma esteso

Verranno affrontati i temi della compresenza di sistemi culturali e normativi diversi sia in termini di riflessioni teorico-pratiche sui conflitti che sorgono sia con l’analisi di casi concreti in cui l’ottemperanza ad una regola di un dato sistema normativo implica la violazione di un’altra regola afferente ad altro ordinamento normativo compresente al primo.

Bibliografia consigliata

1) R.Treves, “Spirito critico e spirito dogmatico. Il ruolo critico dell’intellettuale”, Franco Angeli-Bicocca, Milano, (2009);
2) A. Sayad, “La doppia assenza”, Cortina, Milano, (2002);
3) T. Pitch, “L’antropologia dei diritti umani” in “I diritti nascosti”, a cura di A. Giasanti e G. Maggioni, Cortina, Milano, (1996);
4) S. Benhabib, “I diritti degli altri”, Cortina, Milano (2006);
5) A Ong, “Da rifugiati a cittadini”, Cortina, Milano;
6) S. Sassen, “Territorio, autorità, diritti”, Feltrinelli, Milano, (2008).

Metodi didattici

Lezioni frontali.