INTERNATIONAL FINANCIAL MARKETS

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

NON ESISTONO PROPEDEUTICITA'

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

ESAME ORALE

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

 Conoscenza e comprensione:
L’insegnamento si propone di sviluppare conoscenze avanzate sui temi più rilevanti della finanza internazionale. Si caratterizza per un approccio rigoroso e quantitativo che alterna lezioni teoriche ed empiriche. L’insegnamento è impartito sia attraverso lezioni frontali, sia attraverso approfondimenti e lavori di gruppo, al fine di stimolare gli studenti ad interagire e approfondire i temi del corso

 Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
L’insegnamento si propone di formare futuri economisti in grado di interpretare lo scenario della finanza internazionale in modo completo ed approfondito. Al termine del corso, gli studenti saranno in grado di valutare criticamente sia le dinamiche dei mercati dei cambi che le misure di policy implementate dalle banche centrali e dai governi.

 Autonomia di giudizio:
Al fine di stimolare l’autonomia di giudizio, l’insegnamento si avvale di un approccio fortemente interdisciplinare che alterna lezioni di carattere teorico ed empirico e consente di valutare criticamente i modelli esplicativi prevalenti, di individuare eventuali limiti nella letteratura e di proporre estensioni ed approfondimenti. Per stimolare l’autonomia di giudizio sono previsti approfondimenti effettuati attraverso lavori di gruppo.

 Abilità comunicative:
L’insegnamento mira a sviluppare e potenziare le abilità comunicative degli studenti, sia a livello orale, sia a livello scritto. Per quanto concerne il primo aspetto, i docenti incoraggiano la partecipazione attiva alle lezioni, stimolando dibattiti su temi di attualità, nonché presentazioni individuali e lavori di gruppo. Per quanto concerne il secondo aspetto, la lettura di testi avanzati in inglese facilita l’apprendimento di un lessico tecnico appropriato che gli studenti utilizzeranno nelle verifiche di profitto, nella stesura di brevi saggi e, infine, nella tesi di laurea.

 Capacità di apprendimento:
Al fine di sviluppare una buona capacità di apprendimento, l’insegnamento offre una preparazione solida sui temi avanzati della finanza internazionale, fornendo allo studente una chiave di lettura utile per interpretare i fatti del mondo reale e creare collegamenti con altre discipline proprie del corso di studi.

Contenuti

L’insegnamento di International Financial Markets tratta i temi più avanzati della finanza internazionale. Il programma affronta i seguenti temi:
i) Forward bias puzzle, ii) Purchasing Power Parity puzzle, iii) Exchange rate disconnect puzzle, iv) Carry trade and technical analysis in forex markets, v) Exchange rate intervention, vi) Equity home bias puzzle, vii) Exchange rate regimes.
Oltre al programma base delle lezioni, ogni anno il docente propone alcuni approfondimenti su temi di frontiera della ricerca scientifica maggiormente dibattuti, al fine di offrire spunti per l’approfondimento individuale nonché un’applicazione concreta degli strumenti analitici appresi in classe.

Programma esteso

i) Forward bias puzzle, ii) Purchasing Power Parity puzzle, iii) Exchange rate disconnect puzzle, iv) Carry trade and technical analysis in forex markets, v) Exchange rate intervention, vi) Equity home bias puzzle, vii) Exchange rate regimes.

Bibliografia consigliata

• Sarno L., Taylor M. (2003), The Economics of Exchange Rates, Cambridge University Press
• Letture addizionali disponibili sulla pagina web del corso

Metodi didattici

LEZIONI FRONTALI IN AULA