ECONOMIA E DIRITTO DEGLI SCAMBI E DEI MERCATI GLOBALI

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
11
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
77
Prerequisiti: 

Il corso richiede conoscenze base di micro e macroeconomia.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

L’insegnamento termina con un esame scritto/orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

L’insegnamento di Economia degli Scambi Internazionali e dei Mercati Globali offre conoscenze avanzate sul comportamento delle imprese e sul funzionamento dei mercati in un contesto di economia aperta. Si caratterizza per un approccio rigoroso e quantitativo che alterna lezioni teoriche ed empiriche su temi di grande attualità e notevole rilevanza nel dibattito pubblico e accademico. Oltre al programma base delle lezioni, ogni anno, i docenti propongono alcuni approfondimenti su temi di frontiera della ricerca scientifica al fine di offrire spunti per l’approfondimento individuale nonché un’applicazione concreta degli strumenti analitici appresi in classe.
Economia degli Scambi Internazionali e dei Mercati Globali si propone di formare futuri professionisti in grado di interpretare lo scenario internazionale in tutte le sue sfaccettature. Questo significa, da un lato, individuare i diversi soggetti che ne sono protagonisti (paesi, imprese multinazionali, organismi internazionali ecc.) e, dall’altro, analizzare le relazioni economiche che intercorrono tra di loro (import, export, investimenti diretti esteri, migrazioni ecc.). Al termine del corso, gli studenti saranno in grado di valutare criticamente questi aspetti e di coglierne i riflessi in termini di equilibrio e benessere, nonché di formulare indicazioni di policy. L’insegnamento è dunque impartito attraverso un ragionato equilibrio tra lezione frontale, presentazioni individuali da parte degli studenti, approfondimenti e lavori di gruppo, al fine di stimolare i frequentanti a ragionare e formulare opinioni proprie sui vari aspetti dello scenario internazionale.

Contenuti

L’insegnamento di Economia e diritto degli scambi e dei mercati globali affronta i temi più significativi nell'ambito dell'Economia Internazionale. I contenuti spaziano dalle teorie del commercio estero alle politiche commerciali, dalla struttura e comportamento delle imprese multinazionali ai fenomeni migratori, alternando lezioni teoriche ed applicate. La parte di diritto fornisce il quadro giuridico all’interno del quale i soggetti interagiscono, con particolare riferimento al sistema dell’Organizzazione mondiale del commercio e al regime degli investimenti internazionali.
Oltre al programma base delle lezioni, ogni anno, i docenti propongono alcuni approfondimenti su temi di frontiera della ricerca scientifica al fine di offrire spunti per l’approfondimento individuale nonché un’applicazione concreta degli strumenti analitici appresi in classe.

Programma esteso

Il corso si intende strutturato in tre parti:
1) COMMERCIO INTERNAZIONALE: UNO SGUARDO D'INSIEME
2) TEORIE DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE:
-Modelli del commercio inter-industry (vantaggio comparato): Modello di Ricardo
Modello di Heckscher-Ohlin
-Modelli del commercio intra-industry (economie di scala e conc. monopolistica): Nuovi modelli del commercio estero
Nuova geografia economica
-Modelli del commercio intra firm
Investimenti diretti esteri, imprese multinazionali
3) POLITICHE COMMERCIALI:
-strumenti
-obiettivi
-contesto

4) MODULO DI DIRITTO:
- La liberalizzazione degli scambi internazionali e gli attori del processo di globalizzazione dell’economia.
- Il regime degli investimenti internazionali.
- Il sistema multilaterale degli scambi (Organizzazione mondiale del commercio).
- La liberalizzazione del mercato delle merci e i trattati commerciali “di nuova generazione”.
- I settori di recente liberalizzazione: servizi e diritti di proprietà intellettuale.
- La risposta del sistema al dumping e alle sovvenzioni.
- La risoluzione delle controversie nel sistema multilaterale degli scambi e l’efficacia delle norme dell’OMC nell’Unione europea (il caso Van Parys).
- Commercio internazionale e diritti umani: codici di condotta e responsabilità sociale d’impresa.

Bibliografia consigliata

Krugman P.R., Obstfeld M., Melitz M.J. (2015), "Economia Internazionale 1", 10th ed., Pearson
Salvatore D. (2016) "Economia internazionale 1", 1st ed., Zanichelli
Van Tulder R., Verbeke A., Cerneiro J., Gonzalez-Perez M.A. (2016), "The challenge of BRIC multinationals", Emerald

A. Comba (a cura di) (2nded. 2013), “Neoliberismo internazionale e Global Economic Governance. Sviluppi istituzionali e nuovi strumenti”, Torino, pp. 1-298.
C. Gulotta, “Responsabilità sociale d’impresa e regole del commercio internazionale”, in M. Cutillo, F. Novak, T. Scovazzi (2014), “La responsabilità sociale d’impresa in tema di diritti umani e protezione dell’ambiente: il caso del Perù”, Milan, pp. 149-186.

Metodi didattici

Il corso si basa principalmente su didattica frontale, a cura del docente.