Anno di corso: 1

Crediti: 9
Crediti: 9
Crediti: 14
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 6
Crediti: 9
Crediti: 6
Crediti: 20
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 3

Crediti: 26
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

PREVENZIONE SANITARIA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
47

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Scritto e Orale Congiunti
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Scritto e orale congiunto

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Lo studente deve sapere:
 descrivere la storia del progresso tecnologico applicato alla medicina;
 riconoscere il ruolo e l’apporto della psicologia in ambito sanitario;
 definire e descrivere con adeguato dettaglio i comportamenti corretti nello specifico ambiente di lavoro di sua competenza e illustrare con adeguato dettaglio le raccomandazioni e le norme volte ad evitare l’induzione di malattie a sé e agli altri, giustificandole in base ai presupposti teorici.
 descrivere la corretta preparazione del paziente per il prelievo/raccolta del materiale biologico ed il suo trattamento preanalitico.

Contenuti

L’insegnamento si propone:
 di fornire allo studente gli strumenti culturali per comprendere nascita ed evoluzione della scienza medica e della tecnologia associata ai progressi della scienza medica;
 di fornire allo studente gli strumenti razionali per comprendere i problemi deontologici dell’attività sanitaria, inclusi quelli che riguardano i rapporti fra operatori e malati e fra operatori e ambiente di lavoro;
 di fornire allo studente le informazioni utili a promuovere la salute negli ambienti di lavoro e ad evitare i comportamenti a rischio capaci sia di generare malattie professionali, sia di favorire la trasmissione di patologia;
 di fornire allo studente le informazioni circa la corretta gestione del paziente in relazione agli aspetti preanalitici
 di fornire allo studente le conoscenze sugli effetti biologici delle radiazioni ionizzanti che sono alla base delle norme di radioprotezione

Programma esteso

• La medicina pre-ippocratica. La nascita della medicina razionale nel mondo classico (Ippocrate e i suoi scritti, la medicina ellenistica, le sette mediche, Galeno). La medicina medioevale (Scuola Medica Salernitana, Medicina monastica, Medicina araba). Medicina e rivoluzione scientifica (Vesalio, Harvey, iatrochimica e iatromeccanica). Medicina e società tra Settecento e Ottocento (Ramazzini, medicina illuministica, Frank, l’impiego della statistica in medicina e l’avvento dell’epidemiologia, la nascita della sanità pubblica). La nascita ottocentesca della biomedicina e le principali scoperte del XIX secolo (anestesia, antisepsi, lo sviluppo della semeiotica e della clinica, i farmaci di sintesi). L’evoluzione del concetto di salute nel Novecento (OMS e principali conferenze internazionali, la nascita dei sistemi sanitari a copertura universale, il sistema sanitario italiano). L’evoluzione della medicina nel Novecento (la rivoluzione farmacologica, evoluzione della chirurgia e la trapiantologia, l’avvento delle tecnologie sanitarie). Fondamenti di storia delle tecniche di radiologia. Fondamenti di storia della Radioterapia.
• La psicologia in ambito sanitario. Il pensiero e il ragionamento: i bias cognitivi e gli errori diagnostici. Processi motivazionali e decision making. Il concetto moderno di salute.
• Concetti introduttivi di prevenzione. Classificazione dei Fattori di Rischio. Quadro normativo di riferimento. Obblighi e responsabilità nell'ambito del sistema prevenzionistico. Caratteristiche, valutazione, gestione dei rischi in ambito sanitario. Rischi delle lavoratrici madri. Rischio biologico. Il sovraccarico biomeccanico. Lo stress in ambito occupazionale. Altri rischi occupazionali
• Gli effetti biologici delle radiazioni a livello atomico, molecolare, cellulare, tissutale e clinico. Effetti stocastici e deterministici. Nozioni di radiopatologia. L’oncogenesi da radiazioni.
• La dottrina della Radioprotezione. Metodi e strumenti di misura delle radiazioni. La radioprotezione dei lavoratori: classificazioni, dosi massime ammissibili, legislazione radioprotezionistica. La radioprotezione ambientale. Gestione di rifiuti radioattivi. Stima delle dosi ai pazienti.
• La fase preanalitica. Standardizzazione della preparazione del paziente. Il prelievo/raccolta del materiale biologico. Trattamento e conservazione dei campioni biologici

Bibliografia consigliata

- Ambosi Foa’. Trattato di Medicina del Lavoro UTET 2000
- Zanobio B, Armocida G. Storia della Medicina. Milano: Masson, 2002
Verrà inoltre fornito materiale didattico da parte dei Docenti

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni