ETICA DELLA RELAZIONE: TEORIE E PRATICHE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Elementi di filosofia e pedagogia generale

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

L’insegnamento intende fornire strumenti teorici che consentano allo studente di compiere una lettura dei fenomeni educativi e delle relazioni formative – in vista delle pratiche di consulenza e di coordinamento pedagogico– con particolare riferimento alla dimensione etica.

Contenuti

Titolo del corso
La responsabilità. Categorie filosofiche e azione pedagogica.

Programma esteso

Il corso discute le ragioni filosofiche e sociologiche che spiegano il rinnovato interesse per il tema della responsabilità oggi e le sue implicazioni in contesti educativi, sia nel senso dell’educazione alla responsabilità, sia in quello della responsabilità educativa.

Presenta gli elementi base di una teoria della responsabilità e il rapporto tra soggettività, intersoggettività e responsabilità.
Si compone di tre momenti:
1. Il modello fenomenologico: analisi della teoria dell’intersoggettività (E. Husserl)
2. La relazione educativa a partire da un’interpretazione fenomenologica (P. Bertolini)
3. Rispondere di sé, rispondere all’altro: responsabilità, identità e formazione nella contemporaneità (M. Vergani)

Bibliografia consigliata

Bibliografia

1. E. Husserl, Meditazioni cartesiane, Bompiani, Milano 2009 (solo le pp. 1-33 e 113-172).
2. P. Bertolini, L. Caronia, Ragazzi difficili.
Pedagogia interpretativa e linee di intervento, Franco Angeli, Milano 2015.
3.M.Vergani, Responsabilità. Rispondere di sé, rispondere all’altro, Cortina, Milano 2015.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezioni, analisi dei testi ed esercitazioni in classe