Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 15
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 20
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 3

Crediti: 25
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

SCIENZE STATISTICHE E SOCIOPSICOPEDAGOGICHE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Scritto e Orale Congiunti
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova scritta: quiz a risposta singola/multipla e domande a risposta aperta breve.
Colloquio finale a discrezione del docente.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

STATISTICA MEDICA: Gli indici di variabilità e la probabilità. Il teorema di
Bayes. Le medie. La varianza. SCIENZE PSICOLOGICHE: Le nuove teorie
sull’intelligenza. Il modello della cognizione situata,le nuove ipotesi sullo
sviluppo e l’organizzazione della conoscenza. Gli aspetti motori e l’
interazione con il mondo nello sviluppo e nell’organizzazione delle
rappresentazioni mentali. La teoria dei sistemi Motivazionali
interpersonali. Implicazioni dei SMI nella lettura dei meccanismi e
processi comunicativi. Le emozioni. PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO:
Psicologia dello sviluppo cognitivo. Il concetto di teoria dello sviluppo.
Sviluppo cognitivo, neurobiologia e ruolo dell’ambiente. La teoria dello
sviluppo cognitivo di Jean Piaget. Gli stadi dello sviluppo: principi e
caratteristiche. L’esperienza soggettiva e l’esperienza interpersonale del
bambino. SCIENZE SOCIALI: L’obiettivo del Modulo è quello di introdurre lo studente alla conoscenza di alcuni processi di base attorno a cui pende corpo la vita quotidiana. La società è un’entità ‘artificiale’ frutto di convenzioni, routine e modelli di comportamento che coincidono con la ‘realtà’ della vita giorno dopo giorno. In questa prospettiva, una particolare attenzione viene poi posta su come le diseguaglianze sociali, condizionando gli stili di vita, incidono sulla salute delle persone.
SCIENZE INFERMIERISTICHE: Definizione di “professione”, competenze. Concetto di salute e malattia. Nozioni di legislazione, con particolare riferimento alle professioni sanitarie. Elementi e nozioni di puericultura.

Contenuti

Al termine del corso lo studente dovrà avere acquisito le competenze
necessarie a comprendere i concetti di base della statistica in ambito
biomedico e la conoscenza dei fattori di sviluppo e delle principali teorie
dello sviluppo cognitivo. La società e le principali trasformazioni sociali.

Programma esteso

STATISTICA MEDICA
• Gli indici di variabilità.
• La probabilità di un evento.
• Il teorema di Bayes.
• Le medie: aritmetica, geometrica, armonica, quadratica.
• La varianza

SCIENZE PSICOLOGICHE
• Le nuove teorie sulla conoscenza e più in generale sull’intelligenza, intese come le forme più specializzate ed evolute di adattamento dell’essere umano all’ambiente.
• Il modello della cognizione situata, le nuove ipotesi sullo sviluppo e l’organizzazione della conoscenza , la distinzione tra conoscenza tacita ed esplicita, la visione del bambino come costruttore di teorie e di spiegazioni ingenue.
• Importanza attribuita agli aspetti motori e all’interazione con il mondo nello sviluppo e nell’organizzazione delle rappresentazioni mentali di più alto livello da una prospettiva che però è differente rispetto all’approccio piagettiano classico.
• La teoria dei sistemi Motivazionali interpersonali e l’approccio della psicologia evoluzionistica ivi compresa la teoria dell’attaccamento perché importante strumento per la comprensione delle dinamiche emozionali dell’individuo, per una comprensione più articolata delle interazioni (madre-bambino, terapista-bambino)
• Implicazioni dei SMI nella lettura dei meccanismi e processi comunicativi, e i risvolti per la comunicazione tra il terapista e il piccolo paziente o i suoi familiari
• Approfondimento del tema delle emozioni.

PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO
• Introduzione all’approccio teorico alla psicologia dello sviluppo Il concetto di teoria dello sviluppo: caratteristiche, finalità, problematiche
• Sviluppo cognitivo e neurobiologia
• Sviluppo cognitivo e ruolo dell’ambiente e dell’esperienza
• La teoria dello sviluppo cognitivo di Jean Piaget
• Assunti di base e metodologia
• Assimilazione; accomodamento; adattamento; organizzazione cognitiva
• Il processo di equilibrazione
• La costruzione delle strutture mentali nell’interazione dinamica tra il soggetto e l’ambiente
• Gli stadi dello sviluppo: principi e caratteristiche
• Riferimenti generali ad altre teorie dello sviluppo
• Lo sviluppo cognitivo nelle diverse fasi dello sviluppo: prima infanzia, fanciullezza, adolescenza
• L’esperienza soggettiva e l’esperienza interpersonale del bambino
• Il senso di sé
• Le competenze sociali del bambino

SCIENZE SOCIALI
. I processi di socializzazione e la costruzione della ‘realtà’ sociale
. La realtà data per scontata della vita sociale
. Tempo, spazio e corpo: le coordinate della vita sociale
. Il sapere sociale e le dinamiche della vita giorno dopo giorno
. La salute e il problema della sua spiegazione
. Le diseguaglianze di salute

SCIENZE INFERMIERISTICHE
• Definizione di professione, competenze
• Concetto di salute e malattia
• Nozioni di legislazione, con particolare riferimento alle professioni sanitarie
• Responsabilità Professionale
• Segreto Professionale
• Consenso Informato
• Principali leggi di interesse sanitario
• Cartella clinica
• Elementi di puericultura
• Nozioni di puericultura

Bibliografia consigliata

STATISTICA MEDICA
1. Fowler Jim, Jarvis Phil, Chevannes Mel, Statistica per le professioni
sanitarie, Edises
2. Bossi A., Cortinovis I., Statistica medica. Esercitazioni, (II Edizione),Città
Studi Editore, 1996
3. Wonnacott TH, Wonnacott RJ., Introduzione alla statistica,Franco Angeli,
2002
SCIENZE PSICOLOGICHE
1. Siegel, Hartzell,. Errori da non ripetere. Cortina Ed., 2003
2. P.Gray Psicologia,Zanichelli, 2004.
3. G.Liotti, , Il concetto di sistema comportamentale tra etologia e psicologia
clinica. Rivista di psicologia Clinica, 2, 176-187,1990.
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO
1. A. E. Berti, A. S. Bombi, Introduzione alla psicologia dello sviluppo, Il Mulino Ed.,2005
2. V. Macchi Cassia, E. Valenza, F. Simion, Lo sviluppo cognitivo, Il Mulino Ed., 2004
3. J. Piaget, Lo sviluppo mentale nel bambino, Einaudi Ed., 1967.
4. J. Piaget,La nascita dell’intelligenza nel bambino, Giunti Barbera, 1991
SCIENZE SOCIALI
1. Maurizio Ghisleni, Roberto Moscati, Che cos’è la socializzazione,
Carocci, Roma 2001 (solo Cap. I, II, V);
2. Maurizio Ghisleni, Sociologia della quotidianità. Il vissuto giornaliero,
Carocci, Roma 2004 (solo Presentazione, Cap. I, II e par. 3.1);
3. Mario Cardano, Diseguaglianze sociali di salute, in Giovanna Vicarelli (a cura di), Cura e salute. Prospettive sociologiche, Carocci, Roma 2013, pp. 25-50.

SCIENZE INFERMIERISTICHE
1. M. Mancia, La normale complessità del venire al mondo, Guerini Ed., 2006

Metodi didattici

Lezioni frontali

Contatti/Altre informazioni

Frequenza obbligatoria al 70% di ogni attività