Anno di corso: 1

Crediti: 9
Crediti: 9
Crediti: 12
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 9
Crediti: 6
Crediti: 24
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 3

Crediti: 24
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

TECNICHE DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI III

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
57
Prerequisiti: 

È richiesto il superamento dell’esame di Tecniche di Diagnostica per Immagini I

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Scritto e orale congiunto

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Lo studente dovrà dimostrare di aver compreso i principi fisici, le caratteristiche principali e le basi tecniche della Risonanza Magnetica e di conoscere le principali indicazioni cliniche agli esami RM body e neuro e agli esami angiografici,
Dovrà possedere solide conoscenze di anatomia radiologica e dimostrare padronanza delle sequenze e delle bobine, nonché dei protocolli diagnostici utilizzati per lo studio delle diverse strutture anatomiche in Risonanza Magnetica body e in Neuroradiologia.

Contenuti

L’insegnamento si propone di fornire allo studente le principali conoscenze sui principi fisici, le indicazioni cliniche, le tecniche, i protocolli diagnostici e gli aspetti applicativi della Risonanza Magnetica nei vari distretti corporei.

Programma esteso

Genesi e semeiotica del segnale in RM, sequenze e bobine utilizzate in RM, la qualità del segnale nelle diverse sequenze.
Le principali indicazioni cliniche all’esame RM e informazioni generali sulle più frequenti evenienze patologiche. Fondamenti di anatomia radiologica. I protocolli diagnostici nello studio del parenchima polmonare, del mediastino, degli organi addominali, delle strutture muscolo-scheletriche.
La RM in neuroradiologia: le principali sequenze e la loro applicazione in neuroradiologia; studio dell'encefalo standard, delle rocche petrose, dell'ipofisi, del massiccio facciale, del lobo temporale, delle orbite, dei nervi cranici; lo studio RM del rachide e del midollo spinale, lo studio delle malattie della sostanza bianca; tecniche speciali in RM, tecniche terapeutiche in neuroradiologia. Tecniche avanzate di RM: DWI, PWI, fMRI, Spettroscopia Complementarietà e differenze tra TC e RM. L’Angio-RM.
Formazione ed elaborazione delle Immagini RM: Generazione dell’immagine K spazio e trasformata di Fourier, Immagini Digitali: principali caratteristiche, Matrice dell’immagine e campo di vista, Analisi ed elaborazione dell’immagine Interpolazione dei dati grezzi, Algoritmi di ricostruzione ,Post elaborazione 2D (MPR), Post elaborazione 3D (MIP, SSD, VR, VE )

Bibliografia consigliata

F.MAZZUCATO: “Anatomia Radiologica. Tecniche e Metodologie in Radiodiagnostica”
Verrà inoltre fornito materiale didattico da parte dei docenti.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni.