DIRITTO DEL TURISMO PROGREDITO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Crediti: 
10
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
70

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

esame orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso intende approfondire le tematiche pubblicistiche e privatistiche del diritto del turismo e dell’industria alberghiera.
Quanto ai profili pubblicistici, l’obiettivo è analizzare la rilevanza delle competenze e dei poteri regionali dopo la riforma costituzionale del Titolo V.
Quanto ai profili privatistici, l’obiettivo è lo studio dei contratti del turismo maggiormente utilizzati dagli operatori e la loro evoluzione attraverso l’analisi delle decisioni giurisprudenziali più significative.

Il corso intende approfondire le tematiche pubblicistiche e privatistiche del diritto del turismo e dell’industria alberghiera.
Quanto ai profili pubblicistici, l’obiettivo è analizzare la rilevanza delle competenze e dei poteri regionali dopo la riforma costituzionale del Titolo V.
Quanto ai profili privatistici, l’obiettivo è lo studio dei contratti del turismo maggiormente utilizzati dagli operatori e la loro evoluzione attraverso l’analisi delle decisioni giurisprudenziali più significative.

Contenuti

Diritto del turismo:
Attraverso l’analisi delle sentenze più significative, oggetto della materia sarà l’esame e lo studio
1. delle fonti nei diversi livelli di governo (internazionale, comunitario e statale);
2. dei soggetti dell’attività turistica;
3. dei contratti turistici;
4. delle strutture ricettive;
5. dei contratti della nautica da diporto locazione, noleggio e ormeggio;
6. del trasporto aereo;
7. della responsabilità contrattuale e della risoluzione delle controversie.

Diritto regionale del turismo:
Verranno approfonditi i seguenti argomenti:
1. lo sviluppo del regionalismo italiano dagli anni '70 in poi e l'avvio delle funzioni amministrative.
2. L'avvio della funzione legislativa con la legge-quadro n. 217/1983 e le leggi regionali conseguenti.
3. Il 2001: l'anno della svolta. La seconda legge-quadro n. 135/2001 e la legge cost. n. 3/2001.
4. La legislazione regionale più recente in relazione alla governance della materia.

Programma esteso

Diritto del turismo:

1. Le fonti - diritto europeo – Convenzioni internazionali
2. I soggetti della attività turistica – il viaggiatore; il tour operator; le agenzie di viaggio; le organizzazioni turistiche
3. I contratti turistici - Il contratto di trasporto; Il contratto di crociera; Il contratto di viaggio; La prenotazione; Il contratto di albergo; Il deposito in albergo; Overbooking
4. Il contratto di ormeggio, di locazione e noleggio
5. Responsabilità civile e attività turistica - Responsabilità contrattuale;
6. Responsabilità extracontrattuale;
7. Il danno da vacanza rovinata
8. Le controversie in materia turistica - Tribunali ordinari; Arbitrati; La conciliazione

Diritto regionale del turismo:

1. Nozione generale di «turismo».
2. Il decollo del regionalismo italiano in riferimento alla materia «turismo». Le tre fase del 1972, del 1977 e del 1998 nell’ambito della funzione amministrativa.
3. Segue. Le due fasi del 1983 e del 2001 nell’ambito della funzione legislativa.
4. L'incidenza della riforma costituzionale del Titolo V del 2001 sulla materia «turismo».
5. Il c.d. Codice del turismo, d.lgs. n. 79 del 2011, e la relativa sentenza della Corte costituzionale n. 80 del 2012.
6. La c.d. «industria alberghiera» nelle strutture ricettive, nelle agenzie di viaggio e nelle professioni turistiche. L’incidenza del diritto comunitario sulla materia.
7. La legislazione regionale di ultima generazione.

.

Bibliografia consigliata

Diritto del turismo:
in aggiunta alle sentenze che saranno indicate, Manuale di diritto del Turismo, a cura di V. Franceschelli e F. Morandi, Giappichelli editore ultima edizione disponibile.
Codice del Turismo

Diritto regionale del turismo:
L. DEGRASSI, Contributo alla definizione della materia «turismo». Promozione e organizzazione tra governance e dirigismo regionale, in a cura di L. DEGRASSI e V. FRANCESCHELLI, Turismo. Diritto e diritti, Giuffrè, Milano, 2010, pp. 87-194.
e
M. MALO e C. COLALUCA, Competenze normative e fonti, in a cura di V. FRANCESCHELLI – F. MORANDI, Manuale di diritto del turismo, Giappichelli, Torino, 2013, limitatamente alle pp. 32-36
e
L. RIGHI, Le strutture ricettive, pp. 131-152
L. RIGHI, Agenzie di viaggio e turismo, pp. 153-178
L. RIGHI, Le professioni turistiche, pp. 179-195
tutti e tre i lavori si trovano in a cura di V. FRANCESCHELLI – F. MORANDI, Manuale di diritto del turismo, Giappichelli, Torino, 2013

Metodi didattici

Lezioni frontali