Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 25
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 3

Crediti: 23
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

LE FERITE CHIRURGICHE E LE LESIONI DA PRESSIONE: LA PRATICA NEL WOUND CARE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipologia di insegnamento: 
A scelta dello studente
Tipo di attività: 
Elettivo.Scelte autonome dello studente
Docenti: 
BEZZE SABRINA
Crediti: 
1
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
7
Prerequisiti: 

Iscrizione al 2°e 3°anno di corso della Laurea in Scienze Infermieristiche.

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Valutazione: 
Giudizio Finale

Obiettivi formativi

Fare una corretta valutazione della Lesione, intraprendere il corretto percorso clinico per la gestione e il trattamento della stessa: la giusta medicazione. Analisi e trattamento dei bisogni non manifesti legati alla lesione: gestione del dolore e non meno importante, il lato “estetico”.

Contenuti

DESCRIZIONE E OBIETTIVI: lo sviluppo di Lesioni da Pressione è diventato un indicatore nella valutazione della qualità assistenziale. Sempre più sotto l’occhio dei riflettori, il nostro operato viene messo alla prova tenendo in considerazione molteplici fattori. Durante il ricovero si sono sviluppate Lesioni? E’ stata fatta prevenzione? E’ stata fatta una corretta valutazione? Il personale infermieristico è competente in materia?Tutte queste domande poiché il mancato o errato trattamento di una Lesione da Pressione incide perfino sul tasso di mortalità. Bisogna inoltre tenere in considerazione che oltre alle Lesioni da Pressione, il mondo del Wound Care, comprende lesioni di varia natura: dalla ferita chirurgica, all’ulcera vascolare, fino ad arrivare alle ustione, alla lesione neoplastica e al complicato mondo del piede diabetico.
L’infermiere a diversi livelli di formazione e’ in grado di possedere competenze specifiche in questo campo, in quanto responsabili del processo di cura della persona assistita
Gli obiettivi sono: sviluppare competenze per una corretta valutazione e trattamento delle Lesioni da Pressione e vascolari. Acquisire abilità nell’arte del bendaggio degli arti inferiori. Sviluppare competenze per una corretta valutazione e trattamento delle ustioni, lesioni traumatiche e chirurgiche. Valutazione e trattamento del “dolore”.

Programma esteso

Programma:
-Anatomia e fisiopatologia della cute.
-Definizione e fisiopatologia delle lesioni da pressione.
-Fisiopatologia della riparazione tissutale.
-Valutazione e trattamento medico/chirurgico delle lesioni da pressione e vascolari.
-Tecniche di bendaggio degli arti inferiori.
-Valutazione e trattamento del paziente ustionato.
-Il trattamento delle ferite chirurgiche.
-Le lesioni neoplastiche.
-Le ulcere cutanee nei pazienti con malattie autoimmuni.
-Valutazione e gestione del dolore

Bibliografia consigliata

-Linee Guida RNAO "Best Practice Guideline: Assesment & Management of Stage I to IV Pressure Ulcers.
- Registro AISLeC: Associazione Infermieristica per lo Studio delle Lesioni
Cutanee.
- Evidence Based Nursing: motore di ricerca delle diverse banche dati.
- Materiale privato in concessione del Master in Wound Care edizione 2010

Metodi didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni in aula con casi clinici: valutazione della lesione e scelta della corretta medicazione.