Anno di corso: 1

Crediti: 12
Crediti: 6
Crediti: 16
Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale

Anno di corso: 2

Crediti: 12
Crediti: 14
Crediti: 6
Crediti: 12
Crediti: 8

Anno di corso: 3

Crediti: 12
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

ESPERIMENTAZIONI DI ASTROFISICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2015/2016
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
96
Prerequisiti: 

nessuno

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

relazione scritta, colloquio orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

introdurre gli elementi della progettazione di algoritmi e strutture dati e della programmazione, con esempi in C.

Contenuti

Lezioni frontali:
vengono sinteticamente descritte le tecniche e la strumentazione utilizzate nelle osservazioni astrofisiche a diverse frequenze, con particolare attenzione a quanto verrà utilizzato nel laboratorio. Ovvero: antenne, telescopi e ottiche; rivelatori; tecniche fotometriche e spettroscopiche; tecniche di estrazione del segnale.
Laboratorio:
gli studenti effettueranno osservazioni di sorgenti celesti: Sole, Luna, Galassia, Radiazione Cosmica a Microonde, Raggi Cosmici.
Le misure comprenderanno: caratterizzazione di rivelatori; calibrazione del segnale osservato; misura di foregrounds.

Programma esteso

Lezioni frontali:
vengono sinteticamente descritte le tecniche e la strumentazione utilizzate nelle osservazioni astrofisiche a diverse frequenze, con particolare attenzione a quanto verrà utilizzato nel laboratorio. Ovvero: antenne, telescopi e ottiche; rivelatori; tecniche fotometriche e spettroscopiche; tecniche di estrazione del segnale.
Laboratorio:
gli studenti effettueranno osservazioni di sorgenti celesti: Sole, Luna, Galassia, Radiazione Cosmica a Microonde, Raggi Cosmici.
Le misure comprenderanno: caratterizzazione di rivelatori; calibrazione del segnale osservato; misura di foregrounds.

Bibliografia consigliata

M. Gervasi: Appunti delle lezioni.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

lezione frontale (2 cfu), laboratorio (6 cfu)