Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 8
Tipo: Lingua/Prova Finale

SOCIOLOGIA GENERALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

TURNO A-L
Nessuno

TURNO M-Z
Nessun particolare prerequisito è richiesto

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Scritto e orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

TURNO A-L
- Conoscenza e comprensione: acquisizione di concetti, metodi e di alcuni elementi fondamentali della teoria della società
- Capacità di applicare conoscenza e comprensione: interpretare casi concreti con particolare attenzione ai contesti socioeducativi;
- Autonomia di giudizio: discutere criticamente questioni sociali generali e casi controversi
- Capacità di apprendimento: avvicinare la ricerca corrente

TURNO M-Z
L’obiettivo del corso è di fornire allo studente un bagaglio analitico e concettuale attraverso cui comprendere la realtà contemporanea. Tali strumenti sono essenziali nella preparazione dei lavoratori sociali.

Contenuti

TURNO A-L
Il corso si articola in due parti. Nella prima sarà fornita un’introduzione generale alla sociologia e ai metodi sociologici, nella seconda verrà discusso il rapporto tra modernità e ordine sociale con una particolare attenzione alla connessione tra il problema dell’ordine sociale e la teoria della giustizia

TURNO M-Z
La realtà sociale è sottoposta a continui cambiamenti. Il lavoro nel sociale presuppone l’assimilazione di una serie di strumenti per comprendere e interpretare tali cambiamenti. La sociologia è la scienza che si propone di decostruire la realtà data per scontata della vita sociale e di mostrare quali i processi che la costituiscono.

Programma esteso

TURNO A-L
Ordine sociale, giustizia e modernità

Il problema dell’ordine sociale
Solidarietà e sacro
Ordine sociale e modernità
Contratti, convenzioni, e comunità
Giustizia come equità

TURNO M-Z
1. M. Ghisleni, Teoria sociale e modenità. Saggio sulla storia della sociologia, Roma, Carocci 1998 (escluso Cap. VI, par. 7.1 e l’Epilogo);
2. A. Bagnasco, M. Barbagli, A. Cavalli, Corso di sociologia, Bologna, Il Mulino, IIIa edizione 2012. Preparare del Cap. I, solo par. 6; preparare inoltre solo Capp. II; III; XI; XII; XIII;
3. M. Ghisleni, R. Moscati, Che cos’è la socializzazione, Roma, Carocci 2001;
4. M. Ghisleni, Sociologia della quotidianità. Il vissuto giornaliero, Roma, Carocci 2004 (del Cap. IV preparare solo parr. 4.6 e 4.7);
5. M. Ghisleni et al., L’amicizia in età adulta, Milano, Franco Angeli (escluso Cap. IV).

Bibliografia consigliata

TURNO A-L
Testi d’esame:

M. Rosati, A. Ferrara, Affreschi della modernità, Carocci, Roma,
M. Sandel, Giustizia, Feltrinelli, Milano, capp. 3,6,9

TURNO M-Z
1. M. Ghisleni, Teoria sociale e modenità. Saggio sulla storia della sociologia, Roma, Carocci 1998;
2. A. Bagnasco, M. Barbagli, A. Cavalli, Corso di sociologia, Bologna, Il Mulino, IIIa edizione 2012;
3. M. Ghisleni, R. Moscati, Che cos’è la socializzazione, Roma, Carocci 2001;
4. M. Ghisleni, Sociologia della quotidianità. Il vissuto giornaliero, Roma, Carocci 2004;
5. M. Ghisleni et al., L’amicizia in età adulta, Milano, Franco Angeli.

Metodi didattici

TURNO A-L
Lezione frontale

TURNO M-Z
Il metodo di insegnamento e gli argomenti trattati puntano allo sviluppo di capacità di sintesi, di fare collegamenti e confronti, favorendo l’applicazione pratica degli schemi concettuali trasmessi. In particolare, le lezioni frontali e le discussioni tendono a mostrare come il rigore logico-formale della scienza possa essere applicato nelle più varie situazioni, rafforzando in questo modo le abilità interpretative e logiche dello studente – futuro lavoratore. La conoscenza puntuale, chiara e adeguata che lo studente deve mostrare dei vari argomenti è finalizzata a sottrarlo a un ruolo passivo a favore di uno attivo, consentendogli così autonomia di giudizio e di azione.