Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 5
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 10
Tipo: Per stages e tirocini

IMMUNOLOGIA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
48
Prerequisiti: 

Non è richiesto alcun prerequisito per la frequenza al corso

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

ORALE

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

IL CORSO SI PROPONE DI FORNIRE I CONCETTI DI BASE SULL’ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA IMMUNITARIO. IN PARTICOLARE VERRANNO APPROFONDITI CONCETTI FONDAMENTALI RIGUARDANTI L’IMMUNITÀ ADATTATIVA, QUALI IL RICONOSCIMENTO DELL’ANTIGENE E LA GENERAZIONE DELLA DIVERSITÀ DEL REPERTORIO DEI RECETTORI PER L’ANTIGENE, L’ATTIVAZIONE DEI LINFOCITI T E B E LE LORO FUNZIONI EFFETTRICI, LA STRUTTURA E LA FUNZIONE DEGLI ANTICORPI CON PARTICOLARE APPROFONDIMENTO RIGUARDANTE GLI ANTICORPI MONOCLONALI E LE LORO APPLICAZIONI.

Contenuti

IL CORSO SI PROPONE DI FORNIRE I CONCETTI DI BASE SULL’ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA IMMUNITARIO. IN PARTICOLARE VERRANNO APPROFONDITI CONCETTI FONDAMENTALI RIGUARDANTI L’IMMUNITÀ ADATTATIVA, QUALI IL RICONOSCIMENTO DELL’ANTIGENE E LA GENERAZIONE DELLA DIVERSITÀ DEL REPERTORIO DEI RECETTORI PER L’ANTIGENE, L’ATTIVAZIONE DEI LINFOCITI T E B E LE LORO FUNZIONI EFFETTRICI, LA STRUTTURA E LA FUNZIONE DEGLI ANTICORPI CON PARTICOLARE APPROFONDIMENTO RIGUARDANTE GLI ANTICORPI MONOCLONALI E LE LORO APPLICAZIONI.

Programma esteso

SOTTOCAPITOLO 1: CARATTERISTICHE GENERALI DEL SISTEMA IMMUNITARIO
DESCRIZIONE : IMMUNITÀ INNATA E IMMUNITÀ ACQUISITA; ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA IMMUNITARIO, CARATTERISTICHE GENERALI DEGLI ORGANI, DEI TESSUTI E DELLE CELLULE. ORGANI LINFOIDI PRIMARI E SECONDARI. DISTRIBUZIONE E CIRCOLAZIONE DELLE CELLULE IMMUNITARIE.

SOTTOCAPITOLO 2: L’ANTIGENE
DESCRIZIONE: CONCETTI DI ANTIGENE, IMMUNOGENO, DETERMINANTE ANTIGENICO O EPITOPO, CARRIER, APTENE.

SOTTOCAPITOLO 3: IL RECETTORE PER L’ANTIGENE DEI LINFOCITI B
DESCRIZIONE: LE IMMUNOGLOBULINE. STRUTTURA E FUNZIONI DELLA MOLECOLA SOLUBILE (ANTICORPO) E DEL RECETTORE DI MEMBRANA PER L’ANTIGENE DEI LINFOCITI B (BCR). LA GENERAZIONE DELLA DIVERSITÀ. ISOTIPI E IDIOTIPI. FUNZIONI BIOLOGICHE DELLE CLASSI E SOTTOCLASSI. DISTRIBUZIONE CELLULARE DEI RECETTORI PER FC. FUNZIONI CELLULARI ANTICORPO-MEDIATE. GLI ANTICORPI MONOCLONALI. CONCETTO, METODOLOGIA, APPLICAZIONI.

SOTTOCAPITOLO 3: IL RECETTORE PER L’ANTIGENE DEI LINFOCITI T (TCR)
DESCRIZIONE: ORGANIZZAZIONE, RIARRANGIAMENTO ED ESPRESSIONE DEI GENI DEL TCR E DEI CORECETTORI CD4 E CD8; CARATTERISTICHE STRUTTURALI E BIOCHIMICHE DEL TCR; LA GENERAZIONE DELLA DIVERSITÀ

SOTTOCAPITOLO 4: IL COMPLESSO MAGGIORE DI ISTOCOMPATIBILITÀ (MHC)
DESCRIZIONE: ORGANIZZAZIONE GENICA E POLIMORFISMO. STRUTTURA MOLECOLARE E CLASSIFICAZIONE DEI PRODOTTI GENICI (MHC DI CLASSE I E II). STRUTTURA E FUNZIONE DEL SOLCO COMBINATORIO. RUOLO DELLE MOLECOLE MHC DI CLASSE I E II NELLA PRESENTAZIONE DELL’ANTIGENE. IL COMPLESSO TERNARIO, MHC-PEPTIDE-TCR

SOTTOCAPITOLO 5: LA PRESENTAZIONE DELL’ANTIGENE ALLE CELLULE DEL SISTEMA IMMUNITARIO
DESCRIZIONE: RICONOSCIMENTO DELL’ANTIGENE NATIVO DA PARTE DEI LINFOCITI B E RICONOSCIMENTO MHC-RISTRETTO DA PARTE DEI LINFOCITI T. CELLULE CHE PRESENTANO L’ANTIGENE AI LINFOCITI T CD4+ (APC PROFESSIONALI) E CELLULE CHE LO PRESENTANO AI LINFOCITI T CD8+. PROCESSAZIONE DEGLI ANTIGENI EXTRACELLULARI ED INTRACELLULARI.

SOTTOCAPITOLO 6: ATTIVAZIONE DEI LINFOCITI T E B.
DESCRIZIONE: SISTEMI DI TRASDUZIONE DEL SEGNALE. PRINCIPALI COPPIE DI MOLECOLE DI ADESIONE E DI CO-STIMOLAZIONE CHE PARTECIPANO AL PROCESSO.

SOTTOCAPITOLO 7: LE CITOCHINE ED I LORO RECETTORI.
DESCRIZIONE: ORIGINE E STRUTTURA MOLECOLARE. MECCANISMO D’AZIONE E CELLULE BERSAGLIO. IL NETWORK DI INTERAZIONI CHE CONTROLLA LE RISPOSTE IMMUNITARIE. LA REGOLAZIONE DEL NETWORK. RUOLO DELLE CITOCHINE NEL DIFFERENZIAMENTO DEI LINFOCITI T NELLE SOTTOPOPOLAZIONI TH1 E TH2. CARATTERISTICHE, SVILUPPO E FUNZIONI DELLE DUE SOTTOPOPOLAZIONI.

SOTTOCAPITOLO 8: MECCANISMI EFFETTORI DELL’IMMUNITÀ UMORALE.
DESCRIZIONE: LA COOPERAZIONE TRA LINFOCITI T E B. LE PLASMACELLULE. MECCANISMI DI ASSEMBLAGGIO DELLE IMMUNOGLOBULINE, SWITCH ISOTIPICO, MATURAZIONE DELL’AFFINITÀ DEGLI ANTICORPI. CINETICA DELLA RISPOSTA PRIMARIA E DI QUELLA SECONDARIA. IL COMPLEMENTO. GENETICA E STRUTTURA MOLECOLARE DEI COMPONENTI. MECCANISMI DI ATTIVAZIONE. LA VIA CLASSICA, LA VIA ALTERNATIVA E QUELLA DELLE LECTINE. IL CONTROLLO DELL’ATTIVAZIONE. FUNZIONI BIOLOGICHE LITICHE E NON LITICHE.

SOTTOCAPITOLO 9: MECCANISMI EFFETTORI DELL’IMMUNITÀ CELLULO-MEDIATA.
DESCRIZIONE: ATTIVAZIONE MACROFAGICA MEDIATA DAI LINFOCITI TH1. I LINFOCITI T CITOTOSSICI (CTL) MECCANISMI MOLECOLARI DELL’UCCISIONE DELLA CELLULA BERSAGLIO DA PARTE DEI CTL.

Bibliografia consigliata

LE BASI DELL’IMMUNOLOGIA – ABBAS – SECONDA EDIZIONE AGGIORNATA, MASSON 2006
IMMUNOBIOLOGY, THE IMMUNE SYSTEM IN HEALTH AND DISEASE- JANEWAY, TRAVES- (ULTIMA EDIZIONE INGLESE OPPURE ULTIMA EDIZIONE DELLA TRADUZIONE ITALIANA, PICCIN)

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

LEZIONI FRONTALI