Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 12
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Per stages e tirocini

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 12
Tipo: Per stages e tirocini

MUTAMENTO SOCIALE E WELFARE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Crediti: 
3
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
24
Prerequisiti: 

La padronanza degli argomenti dei corsi di “Organizzazione dei servizi sociali” e “Politica sociale”

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame scritto

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
Conoscere l’evoluzione dell’offerta di servizi del terzo settore
Comprendere i processi di innovazione sociale in un contesto di crisi della finanza pubblica

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Sviluppare la capacità di individuare il ruolo del terzo settore per i nuovi bisogni sociali

Contenuti

Il cambiamento
• Tendenze di fondo: mutamenti sociali e crisi economica
• La riforma del terzo settore: cosa prevede la normativa

Il ruolo giocato
• Cosa sono e cosa fanno le organizzazioni del terzo settore
• Il ruolo del terzo settore nell’ambito delle politiche di welfare in Italia

Le nuove sfide
• Nuovi bisogni e nuove disuguaglianze in un contesto di risorse calanti
• Il terzo settore come motore dell’innovazione sociale

Programma esteso

Il corso propone un’analisi dei cambiamenti più significativi che stanno interessando il terzo settore in Italia, anche sul piano legislativo.
La prima parte del corso è dedicata alla ricostruzione delle tendenze di fondo che hanno alimentato il cambiamento e l’ampliamento della domanda di servizi in cui il terzo settore si è sviluppato, con un’attenzione specifica sulle conseguenze della recente crisi economica.
La seconda parte si focalizza sui modi in cui il terzo settore contribuisca a rispondere ai bisogni degli individui e della società: inoltre, come esso rappresenti un pilastro fondamentale del sistema di welfare italiano.
La terza parte del corso esamina le nuove sfide che il terzo settore è chiamato ad affrontare per rispondere cambiamenti in atto. I temi che vengono esaminati sono due: a) l’emergere di nuovi bisogni e nuove disuguaglianze sociali in ambiti di intervento fino ad oggi trascurati; b) i processi di innovazione sociale di cui il terzo settore è artefice nel tentativo di soddisfare nuovi bisogni, di ottimizzare l’uso delle risorse, di garantire un miglioramento sociale (creazione diretta e indiretta di valore sociale).

Bibliografia consigliata

I testi di riferimento saranno comunicati all’inizio del corso

Metodi didattici

Lezioni frontali, seminari, lavori di gruppo ed esercitazioni.