Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 9
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 18
Tipo: Lingua/Prova Finale

GENERI E GENERAZIONI

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
48
Prerequisiti: 

Padronanza delle conoscenze teoriche e metodologiche di base della sociologia del genere, della famiglia e del mutamento sociale; buone capacità di apprendimento, di scrittura e comunicazione orale.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Presentazione orale di un elaborato (solo per studentesse/studenti frequentanti) o esame scritto (due domande aperte) sui testi d’esame.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
L’insegnamento si pone l’obiettivo di illustrare e discutere il rapporto tra differenze/ convergenze di genere, istituzioni e passaggi generazionali.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il corso fornirà a studentesse/studenti la capacità di comprendere e analizzare (sia teoricamente sia metodologicamente) la relazione tra avvicendamento generazionale, identità e relazioni di genere.

Contenuti

Il corso risponderà alle seguenti domande: come stanno cambiando identità e relazioni di genere? Quale relazione esiste tra avvicendamento generazionale e genere? Come si possono studiare i mutamenti delle identità di genere?

Programma esteso

Il genere costituisce una delle dimensioni più interessanti del mutamento sociale. Le divisioni tra “maschile” e “femminile” (in termini di propensioni, desideri, aspettative sociali) che hanno caratterizzato la storia passata devono oggi confrontarsi con le intense trasformazioni che hanno mutato le modalità di convivenza, le esperienze di maternità e paternità, la partecipazione al mercato del lavoro, il rapporto tra individui e istituzioni. Partendo da queste premesse, il corso rifletterà sulla relazione tra avvicendamento generazionale (in particolare Millennials e Gen Z) e costruzione sociale di identità e relazioni di genere; inoltre sulle metodologie di ricerca gender-sensitive.

Bibliografia consigliata

Le domande di esame verteranno su 3 testi:

2 testi obbligatori per tutti/e:
1) Ruspini E. (2012, a cura di), Studiare la famiglia che cambia, Carocci, Roma.
2) Consiglio Scientifico Sezione AIS Studi di Genere (2014, a cura di), Sotto la lente del genere. La sociologia italiana si racconta, FrancoAngeli, Milano.

1 testo a scelta tra:
3a) Decataldo A., Ruspini E. (2014), La ricerca di genere, Carocci, Roma.
3b) Crespi I., Ruspini E. (2014, a cura di), Genere e religioni in Italia. Voci a confronto, FrancoAngeli, Milano.
3c) Magaraggia S., Vingelli G. (2015, a cura di), Genere e partecipazione politica, FrancoAngeli, Milano.
3d) Corbisiero F., Ruspini E. (2016, a cura di), Sociologia del futuro. Studiare la società del ventunesimo secolo, CEDAM
3e) Ruspini E., Inghilleri M., Pecorelli V. (2017, a cura di), Diventare padri nel terzo millennio, Milano, FrancoAngeli.

Metodi didattici

Didattica frontale e seminari tenuti da esperte/i.