Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 11
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 30
Tipo: Altro

CHIMICA DELLE FORMULAZIONI

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
48

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

esame orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Presentare i concetti base della chimica (con richiami relativi alla chimica fisica delle interfacce e interfasi) delle formulazioni, le classi di composti organici e inorganici impiegate nell’ambito e le principali applicazioni industriali e di ricerca scientifica e tecnologica.

Contenuti

Definizione di formulazione e introduzione generale dei principali campi di applicazione. Richiami di Chimica Fisica di interfacce e interfasi (processi all’interfase, tensione superficiale). Definizione di tensioattivo e relazioni proprietà struttura. Richiami sui processi di autoassemblaggio in soluzione. Aspetti termodinamici della formazione di strutture colloidali. Concentrazione critica micellare: definizione, metodi di misura e dipendenza dalle caratteristiche della formulazione. Diagrammi di fase di sistemi anfifilici. Emulsioni e microemulsioni. Schiume. Descrizione generale dell’applicazione delle formulazioni nei campi agroalimentare, cosmetico, farmaceutico e dell’industria dei coloranti.
Applicazione della chimica delle formulazioni alla nanotecnologia: sintesi di nanostrutture per via templata, sistemi avanzati per imaging biologico e drug delivery, nanocristalli colloidali

Programma esteso

Definizione di formulazione e introduzione generale dei principali campi di applicazione. Richiami di Chimica Fisica di interfacce e interfasi (processi all’interfase, tensione superficiale). Definizione di tensioattivo e relazioni proprietà struttura. Richiami sui processi di autoassemblaggio in soluzione. Aspetti termodinamici della formazione di strutture colloidali. Concentrazione critica micellare: definizione, metodi di misura e dipendenza dalle caratteristiche della formulazione. Diagrammi di fase di sistemi anfifilici. Emulsioni e microemulsioni. Schiume. Descrizione generale dell’applicazione delle formulazioni nei campi agroalimentare, cosmetico, farmaceutico e dell’industria dei coloranti.
Applicazione della chimica delle formulazioni alla nanotecnologia: sintesi di nanostrutture per via templata, sistemi avanzati per imaging biologico e drug delivery, nanocristalli colloidali

Metodi didattici

verifica delle conoscenze di base della chimica e chimica fisica di base delle formulazioni. Applicazioni industriali delle stesse