Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

LABORATORIO DI FISICA II

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
62
Prerequisiti: 

Padronanza delle tecniche di base dell’analisi degli errori, e dei fondamenti teorici dell’elettromagnetismo

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Valutazione delle relazioni di laboratorio ed esame orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso si propone di far acquisire un’adeguata sensibilità agli aspetti sperimentali legati alla misura delle principali grandezze coinvolte nei fenomeni elettromagnetici. Particolare attenzione viene posta nello stimolare la capacità di elaborazione autonoma della configurazione sperimentale e della analisi ed illustrazione dei risultati.

Contenuti

Il corso consta di una parte di lezioni frontali seguite da una serie di esperienze di laboratorio. Nelle lezioni frontali sono illustrate le proprietà dei principali elementi circuitali, il funzionamento di semplici circuiti elettici operanti sia in corrente continua che alternata, e le caratteristiche e le modalità di impiego della strumentazione di base impiegata in laboratorio. Le esperienze di laboratorio riguardano in particolare:
1. Resistenza e resistività: misure di resistività di conduttori metallici e dipendenza termica della resistenza.
2. Capacità e costante dielettrica: processo di carica e scarica di un condensatore in un circuito RC, condensatori in serie e parallelo, misura della costante dielettrica del vuoto.
3. Impedenza: misura dell’impedenza di elementi circuitali elementari in funzione della frequenza di alimentazione di un circuito in corrente alternata.
4. Circuiti elettrici oscillanti: transiente e risposta di un circuito RLC.
5. Induzione elettromagnetica: misura di campi magnetici con metodi induttivi e caratterizzazione di trasformatori
6. Trasporto ionico e fasci di elettroni: cella elettrolitica e misura della carica dell’elettrone; caratterizzazione di una valvola termoionica.
7. Propagazione di onde: interferometria con radiazione elettromagnetica.

Programma esteso

Il corso consta di una parte di lezioni frontali seguite da una serie di esperienze di laboratorio. Nelle lezioni frontali sono illustrate le proprietà dei principali elementi circuitali, il funzionamento di semplici circuiti elettici operanti sia in corrente continua che alternata, e le caratteristiche e le modalità di impiego della strumentazione di base impiegata in laboratorio. Le esperienze di laboratorio riguardano in particolare:
1. Resistenza e resistività: misure di resistività di conduttori metallici e dipendenza termica della resistenza.
2. Capacità e costante dielettrica: processo di carica e scarica di un condensatore in un circuito RC, condensatori in serie e parallelo, misura della costante dielettrica del vuoto.
3. Impedenza: misura dell’impedenza di elementi circuitali elementari in funzione della frequenza di alimentazione di un circuito in corrente alternata.
4. Circuiti elettrici oscillanti: transiente e risposta di un circuito RLC.
5. Induzione elettromagnetica: misura di campi magnetici con metodi induttivi e caratterizzazione di trasformatori
6. Trasporto ionico e fasci di elettroni: cella elettrolitica e misura della carica dell’elettrone; caratterizzazione di una valvola termoionica.
7. Propagazione di onde: interferometria con radiazione elettromagnetica.

Bibliografia consigliata

J. R. Taylor, Introduzione all’analisi degli errori.
D. Halliday, R. Resnick, K. S. Krane, Fisica 2 (alternativamente è possible utilizzare il libro consigliato per il corso di Fisica 2).
Dispense del docente

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezione frontale e laboratorio