METODI PER LE INDAGINI CAMPIONARIE M

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

NESSUNO

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Modalità di verifica dell'apprendimento
Verrà concordata all’inizio del corso

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso si propone di esaminare le principali
tecniche delle indagini campionarie

Contenuti

Il corso fornisce un approfondimento
dell’inferenza da popolazioni finite, prendendo
in considerazione piani di campionamento
complessi e diverse tipologie di
stimatori. Verrà trattato il problema delle
variabili ausiliarie per la costruzione di stimatori.

Programma esteso

Il campione: sua definizione e descrizione.
Probabilità di estrazione e di inclusione
delle unità nel campione.
Cenni sul campionamento casuale semplice
e sul campionamento stratificato.
Il piano di campionamento sistematico.
Il piano di campionamento a grappoli e a
due stadi.
Stimatori corretti nei diversi piani.
L’impiego delle variabili ausiliarie per la
costruzione degli stimatori per quoziente e
per regressione.
Confronto di efficienza tra stimatori e tra
piani di campionamento.
Cenni sulla calibrazione.

Bibliografia consigliata

Frosini B.V., Montinaro M., Nicolini G., Il
campionamento da popolazioni finite,
Giappichelli Editore, Torino, 2011.
AAVV, Metodi di stima in presenza di errori
non campionari, Springer-Verlag Italia,
2013.
Conti P.L., Marella, D., Campionamento
da popolazione finite. Il disegno campionario,
Springer-Verlag Italia, 2012.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezioni frontali