Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 25
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 3

Crediti: 23
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

INFERMIERISTICA DELLA DISABILITA'

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Settore disciplinare: 
SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE (MED/45)
Crediti: 
2
Ciclo: 
Primo Semestre
Modulo/partizione di: 
Ore di attivita' didattica: 
20

Partizioni

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

INFERMIERISTICA DELLA DISABILITA’
Prova scritta Infermieristica: quiz a risposta multipla e tre domande aperte. Per il superamento della prova occorre superare il cut off di 12 punti.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

INFERMIERISTICA DELLA DISABILITA’.
La Valutazione Multi Dimensionale all’anziano Strumenti per la valutazione funzionale e cognitiva dell’anziano: strumenti di misura delle ADL (indice di Katz, indice di Barthel), IADL, MMSE, MNA.
Prevenzione e gestione del rischio di caduta dell’anziano, gestione del deperimento cognitivo e del delirium, strumenti di valutazione del rischio di malnutrizione. La malnutrizione, la sarcopenia, la disfagia nella persona anziana. Il trattamento della incontinenza urinaria nel paziente anziano. La costipazione nella persona anziana. Prevenzione e interventi per evitare le cadute; la contenzione nell’anziano, l’Alzheimer. La gestione della terapia farmacologica nell’anziano. La persona anziana con problematiche ortopediche: la trazione transcheletrica, gli apparecchi gessati.

Contenuti

Il corso si prefigge di:
• Descrivere il quadro clinico delle principali patologie trattate che possono
Intervenire sull'organismo alterandone l'equilibrio e indicarne l'approccio terapeutico
• sapere indicare i meccanismi fisiopatologici che li determinano
• conoscere la manifestazione delle patologie trattate -segni e sintomi- in quanto riconoscibili come una tra le principali variabili influenzanti l’assistenza infermieristica.
Il corso si prefigge, di fornire allo studente le conoscenze e le modalità necessarie all’identificazione e alla risposta ai bisogni di assistenza infermieristica della persona anziana, utilizzando il processo di assistenza e gli strumenti della valutazione multidimensionale, contestualizzandoli alle situazioni assistenziali in ambito geriatrico e riabilitativo.

Programma esteso

INFERMIERISTICA DELLA DISABILITA’
La valutazione multidimensionale dell’anziano fragile, la gestione delle cadute, del deperimento cognitivo e del delirium.
Problematiche legate al bisogno di alimentarsi e idratarsi, eliminazione urinaria e intestinale, le problematiche del cavo orale; la gestione farmacologico nell’anziano e le fratture nell’anziano.

Bibliografia consigliata

• ISTAT, Anziani in Italia, Il Mulino.
• Bosello O., Zamboni M., Manuale di Gerontologia e Geriatria, Piccin
• Grassi, Pazzaglia, Pilato, Zatti, Manuale di Ortopedia e Traumatologia ELSEVIER MASSON
• Mongardi M. (2011) In L’assistenza all’anziano. Ospedale, territorio, domicilio McGraw Hill

Metodi didattici

Lezioni frontali