Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

ECOLOGIA DELLO SVILUPPO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno in particolare. Una buona conoscenza dei fondamenti della Psicologia dello sviluppo consente una fruizione più consapevole dei contenuti del corso.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esami orali

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
• Teorie e modelli dell’ ecologia dello sviluppo.
• Le iterazioni fra fattori ambientali e fattori biologici nello sviluppo, gli apporti della genetica comportamentale e il modello bioecologico
• I contesti sociali e culturali dello sviluppo e gli effetti dei media nella prospettiva ecologica.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• Integrare con il modello bioecologico la valutazione dei percorsi dello sviluppo e delle loro difficoltà
• Contribuire all’orientamento delle strategie di intervento nelle istituzioni educative, con particolare riguardo alla prima infanzia e allo svantaggio sociale
• Sviluppare competenze per valutare le problematiche dei media in ambito evolutivo

Contenuti

Nell’introduzione generale verranno esposte e discusse le principali teorie dell’ Ecologia dello sviluppo, da Bronfenbrenner fino agli ultimi sviluppi del modello bioecologico.
Nella prima parte l’attenzione sarà rivolta in particolare alle interazioni fra fattori biologici individuali e ambiente. Verranno trattati gli apporti recenti della genetica del comportamento più rilevanti per l’ecologia dello sviluppo, e le loro implicazioni per lo sviluppo sociale e cognitivo.
Nella seconda parte del corso l’attenzione sarà rivolta ai rapporti fra fattori ambientali di ordine sociale e culturale e processi di socializzazione, con particolare riguardo alla prima infanzia, ai contesti di svantaggio sociale e agli effetti dei media sullo sviluppo.

Programma esteso

• Le basi della teorie di Bronfenbrenner dei sistemi ecologici e il modello bioecologico.
• Natura ed esperienza nei percorsi dello sviluppo .
• I contributi della genetica del comportamento rilevanti per l’ecologia dello sviluppo.
• Origini e primi sviluppi delle differenze individuali.
• Le relazioni fra fattori genetici e fattori ambientali nei processi di sviluppo cognitivi e sociali .
• Difficoltà e rischi dello sviluppo nella prospettiva ecologica.
• I nuovi processi di socializzazione.
• Ecologia dello sviluppo e istituzioni educative nella prima infanzia.
• Individualità e contesti nello sviluppo socio-morale.
• Svantaggio sociale , crescita nella povertà e direzioni per l’intervento. I mass media nello sviluppo sociale e cognitivo: potenzialità, rischi e prospettive per l’intervento.

Bibliografia consigliata

- Varin D.(2005). Ecologia dello sviluppo e individualità. Milano: Raffaello Cortina Editore.
- Plomin, R., et al. (2014), Genetica del comportamento. Milano: Raffaello Cortina Editore. Capitoli 1, 5, 6, 7, 8 12, 13, 19, 21.
Informazioni dettagliate circa altro materiale didattico saranno pubblicate sulla relativa pagina del sito e-learning.

Metodi didattici

Lezioni in aula, discussioni, filmati, esercitazioni.