Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 3

Crediti: 16
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 8
Tipo: Altro

MALATTIA, SCIENZA, SOCIETA': UN PERCORSO FRA CINEMA E STORIA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipologia di insegnamento: 
Altro
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Docenti: 
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
3
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
24
Prerequisiti: 

Buona conoscenza dell’inglese.

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Presentazione di elaborati scritti (individuali o di gruppo) su argomenti a libera scelta emersi di volta in volta nel corso del laboratorio e concordati con il docente. Colloquio e discussione finale con il docente.

Valutazione: 
Giudizio Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
• Il problema del rapporto fra salute e malattia, normale e patologico, norma e devianza.
• Le radici storiche (scientifiche e sociali) degli stereotipi relativi alle malattie mentali.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• Capacità di trasferire contenuti complessi in forme piane, efficaci e ragionate di comunicazione (rassegne letterarie, cinematografiche, ecc.).

Contenuti

Sarà delineata l’evoluzione fra Otto e Novecento delle concezioni del rapporto fra malattia e salute, normale e patologico, norma e devianza.
Mediante un percorso tematico incentrato sul tema della malattia mentale, nel quale si farà ricorso all'impiego di fonti visive (materiale iconografico e cinematografico), verrà analizzata l’evoluzione delle rappresentazioni scientifiche e sociali del patologico, e decodificati i principali modelli di spiegazione della malattia che, elaborati storicamente sia all'interno che all'esterno del campo medico, costituiscono tutt'oggi un precipitato fondamentale nel campo della cultura e della comunicazione.

Programma esteso

• Rappresentazioni scientifiche e rappresentazioni sociali della follia: convergenze e divergenze.
• La malattia mentale come 'malattia del cervello': analisi storica di un luogo comune.
• Dal cervello alla persona alla società: il caso della schizofrenia.
• Psichiatria e critica sociale.
• Le immagini della follia e immagini della cura nei media: dal primo Novecento ai nostri giorni.
• Gli stereotipi contestati: dal 'malato natura' al 'malato cittadino’. Malattia mentale e condizione umana.

Bibliografia consigliata

CONSIGLIATI PER APPROFONDIRE:
- S. Gilman, Immagini della malattia: dalla follia all'AIDS, Bologna, Il Mulino, 1993.
- S. Sontag, Malattia come metafora, Torino, Einaudi, 1979.
- V. Woolf, Sulla malattia, Torino, Bollati Boringhieri, 2006.
- V.P. Babini, Liberi tutti. Manicomi e psichiatri in Italia: una storia del Novecento, Bologna, Il Mulino, 2009.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Presentazione e analisi di nuclei tematici a partire dall'esame di materiali visivi.