Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 15
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 20
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 3

Crediti: 25
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

MEDICINA DEL LAVORO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Settore disciplinare: 
MEDICINA DEL LAVORO (MED/44)
Docenti: 
Crediti: 
1
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
8
Prerequisiti: 

Obiettivi dei corsi del primo e secondo anno

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova scritta: quiz a risposta singola/multipla e domande a risposta aperta breve.
Colloquio finale a discrezione del docente.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Principali rischi occupazionali.

Contenuti

L’insegnamento si propone di sviluppare nello studente le conoscenza di
base di: medicina del lavoro,economia e organizzazione aziendale, alla fine del corso lo studente dovrà essere in grado di comprendere le esigenze igienico sanitarie dei vari setting riabilitativi, di conoscere ed applicare a sé le normative a tutela del lavoratore e conoscere nozioni di base di statistica per la ricerca e di diagnostica per immagini

Programma esteso

 Introduzione alla medicina del lavoro
 Il rischio biologico
 La movimentazione manuale dei gravi
 Astenopia occupazionale e visita ergoftalmologica

Bibliografia consigliata

1. Ambrosi, Foà, Trattato di Medicina del lavoro, UTET Ed., 2000.

Metodi didattici

Lezioni frontali

Contatti/Altre informazioni

Frequenza obbligatoria al 70% di ogni attività