Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 2
Crediti: 16
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 19
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 3

Crediti: 25
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

VALUTAZIONE FUNZIONALE IN RIABILITAZIONE 1

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipologia di insegnamento: 
Caratterizzante
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Settore disciplinare: 
SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE (MED/48)
Docenti: 
Crediti: 
1
Ciclo: 
Primo Semestre
Modulo/partizione di: 
Ore di attivita' didattica: 
12

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova scritta: quiz a risposta singola/multipla, domande a risposta aperta
breve, prova pratica/orale. Colloquio finale a discrezione del docente.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Analizzare le disfunzioni
principalmente osservabili ed il loro peso rispetto il recupero generale
dell'autonomia. Utilizzare gli indicatori di efficacia più idonei e di
pianificare l'intervento riabilitativo:la valutazione riabilitativa, la
valutazione multidisciplinare nelle patologie neurologiche più comuni, le
dimensioni del progetto riabilitativo individuale e la sua applicazione, il
significato del segno riabilitativo, la relazione terapeutica ed il ruolo del
team riabilitativo, i modelli di riabilitazione, gli aspetti clinici e
metodologici che riguardano le gravi cerebro lesioni - impostare la
valutazione di un paziente in coma - diversificare gli approcci riabilitativi
a seconda del pattern neurologico di presentazione.

Contenuti

Al termine del corso lo studente dovrà conoscere i principi metodologici
alla base della valutazione funzionale ed essere in grado di eseguire i test
di valutazione funzionale sui pazienti giungendo ad una definizione
diagnostica funzionale. Conoscere le principali proposte di approccio
terapeutico in ambito riabilitativo. Partendo dalla valutazione diagnostica
funzionale saper impostare il progetto riabilitativo con la definizione degli
outcomes adeguati.

Programma esteso

Utilizzo filmati di p.a. con danno al
snc e lavoro di gruppo - le disfunzioni principalmente osservabili ed il loro
peso rispetto il recupero generale dell'autonomia - individuazione degli
indicatori di efficacia più idonei - Pianificazione dell'intervento per
"problem solving", possibili complicanze e loro affronto. -
Approfondimento linee guida per.intervento terapeutico post Botulino,
paziente affeto da sindromeda Spinta Omolaterale, per soggetti con
potenzialità funzionali all'arto superiore secondo protocolli di Constraint
Therapy - La valutazione riabilitativa (caratteristiche generali) - La
valutazione multidisciplinare nelle patologie neurologiche più comuni
Scale di valutazione e ambiti in uso. - La vlautazione, i protocolli
riabilitativi - Dalla valutazione al progetto riabilitativo - Il progetto
riabilitativo individuale. I tempi del trattamento riabilitativo. I tempi della
struttura e i tempi del paziente. Progettare nell'incertezza - Outcome
generale, funzionale, immediato, a breve e a medio termine. Follow-up -
Dal progetto riabilitativo individuale al programma riabilitativo - Il "segno
riabilitativo" come primo momento di pianificazione dell'intervento
riabilitativo. - Gli indicatori di processo e di successo nella valutazione ad
iniziare dagi esami di fisiologia clinica respiratoria, dal monitoraggio degli
scambi gassosi per definire la gravità della Disabilità Respiratoria. - Scale
di valutazione oggettive e soggettive. Indici di quaità di vita. Il BODE
index: Valutatore complessivo di disabilità e Meta-indice come predittore
di sopravvivenza. - La "competenza" riabilitativa nel momento di presa di
decisione nel processo terapeutico-riabilitativo. - La condivisione degli
obiettivi con le altre figure del team riabilitativo. - Modelli di riabiltazione.
- Il prendersi cura come terapia. - La riabilitazione post acuzie. - La
patologia crinicizzata come pardigma della patologia del futuro. - Il
concetto di disabilità e l'integrazione nell'abilità motoria complessiva I.C.F. WHO 2001. - La comprensione del "Danno". - Danni primari,
secondari e danno terziario. - Definizione deli limiti e degli ostacoli al
processo di riabitazione. Danno Inemendabile" e il limite "Economico". - I
metodi diacronico e sincronico nella riabilitazione motoria. - Definizione e
ricerca delle Linee Guida nella letteratura scientifica. - Ricerca in
Riabilitazione.

Bibliografia consigliata

- Progettare la riabilitazione il lavoro in team professionale - Nino Basaglia
- EDIERMES L'ESERCIZIO IN MEDICINA RIABILITATIVA V.M. Saraceni e D.A.
Fletzer - E-learning handouts - DOCEBO platform introduzione alla
medicina riabilitativa c. Cerri BA Graphis edizioni Napoli

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni

Contatti/Altre informazioni

Frequenza obbligatoria al 70% di ogni attività