INDUSTRIAL ORGANIZATION

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Inglese
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

E’ importante che gli studenti abbiano una conoscenza di microeconomia e algebra

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame finale scritto
(per gli student frequentanti una presentazione che conta per il 305)

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
L’insegnamento di Industrial Organization permette allo studente di acquisire strumenti atti ad analizzare il livello di competitività di un mercato e ad ipotizzare possibili interventi delle autorità a garanzia della concorrenza.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
L’insegnamento contribuisce a sviluppare una adeguata capacità di analisi finalizzata a consentire allo studente di comprendere e valutare il comportamento di imprese diverse in mercati diversi e il loro effetto sul benessere generale.

Autonomia di giudizio
L’insegnamento si propone di stimolare l’autonomia di giudizio attraverso un approccio pragmatico basato sulla valutazione individuale e di gruppo di casi di antitrust.

Abilità comunicative
Parte dell’esame finale si basa sull’analisi di casi di antitrust che vengono presentati dai singoli studenti alla classe durante le lezioni, stimolandone così le abilità comunicative. Anche con l’uso della tecnologia di volta in volta necessaria
Capacità di apprendimento
L’acquisizione della capacità di apprendimento viene verificata attraverso l’esame delle analisi elaborate dagli studenti e attraverso l’esame finale

Contenuti

Il corso ha come oggetto di studio il potere di mercato delle imprese,le sue cause, i suoi danni al benessere sociale e i rimedi posti in essere dalle autorità garanti della concorrenza.
Il corso sarà un misto di analisi teoriche e casi di studio.

Programma esteso

• Imprese, Consumatori e Mercato
• Competizione Imperfetta Statica
• Competizione Imperfetta Dinamica
• Fonti del potere di mercato: differenziazione del prodotto, pubblicità, switiching costs.
• Strategie di prezzo: discriminiazione, menù, bundling.
• Qualità del prodotto e Informazione
• La Politica della Concorrenza: Cartelli e collusione Tacita, Fusioni orizzontali, Entrata, Mercati verticalmente integrati.

Bibliografia consigliata

P. Belleflamme and M. Peitz, Industrial Organization- Markets and Strategies, Cambridge University Press, second edition 2015

Metodi didattici

Lezione frontale