CULTURE E SOCIETA' DELLE AMERICHE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2016/2017
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Conoscenza pregressa delle principali nozioni antropologiche.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

La prova d’esame è orale sia per i frequentanti che per i non frequentanti

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Gli studenti acquisiranno specifiche competenze in relazione alle dinamiche culturali e politiche che vedono protagonisti i cosiddetti “popoli e comunità tradizionali” del Brasile. Dovranno inoltre essere in grado di tracciare autonomamente connessioni critiche tra argomenti e problematiche affrontati durante il corso.

Contenuti

Il corso si focalizza sulle questioni etnico-razziali e sui processi di territorializzazione che caratterizzano il contesto brasiliano, ponendo particolare attenzione ai temi dell’ambiente e della cittadinanza.

Programma esteso

Le questioni etnico-razziali e i processi di territorializzazione rappresentano due chiavi di lettura essenziali per comprendere il contesto latinoamericano. Il corso propone un approfondimento su queste tematiche, offrendo al contempo nuovi spunti di riflessione critica sul ruolo politico e culturale assunto dalla questione ambientale. A partire dall’analisi del caso brasiliano, il corso focalizzerà l’attenzione sui processi di territorializzazione cominciati dopo l’approvazione della Costituzione brasiliana del 1988, soffermandosi sulle modalità di classificazione sociale, culturale ed etnico-razziale implicate nell’uso di categorie giuridiche come “terre di quilombo”, “terre indigene” e “terre tradizionalmente occupate” e di concetti come “territorialità specifica” e “cittadinanza differenziata”. Nell’ambito di tali analisi ci si interrogherà anche sul ruolo sociale dell’antropologo, chiamato a redigere, in sede giudiziaria, consulenze tecniche relative alle rivendicazioni territoriali di questi gruppi sociali. Per comprendere appieno la specificità di queste dinamiche verranno, inoltre, prese in esame le modalità di accesso e uso delle risorse naturali dei cosiddetti “popoli tradizionali”, riflettendo sulle dimensioni pratiche, politiche, simboliche e cosmologiche del mondo naturale.
Si analizzeranno, inoltre, in una prospettiva diacronica, i cambiamenti incorsi nel modo di concettualizzare la questione razziale, dall’ideale della “democrazia razziale” al dibattito sulle “politiche positive”, dedicando particolare attenzione al caso degli afro-discendenti. Si rifletterà, infine, sulla crescente “ambientalizzazione” dei conflitti sociali, ponendo in relazione questo fenomeno al più ampio tema della “giustizia ambientale”.

Bibliografia consigliata

1. Malighetti R., 2004, Il Quilombo di Frechal. Identità e lavoro sul campo di una comunità brasiliana di discendenti di schiavi, Milano: Raffaello Cortina Editore.
2. Tassan M., 2013, Nature ibride. Etnografia di un’area protetta nell’Amazzonia brasiliana, Milano, Unicopli.
3. Ribeiro Corossacz V., 2005, Razzismo, meticciato, democrazia razziale. Le politiche della razza in Brasile, Soveria Mannelli, Rubbettino
4. Per i frequentanti: appunti presi a lezione e materiali suggeriti dalla docente/ Per i non frequentanti: Giraudo L., 2009, La questione indigena in America Latina, Roma, Carocci.

Metodi didattici

Lezioni frontali, utilizzo di slide e di eventuale materiale audio-video, discussioni in classe.