Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 8
Tipo: Lingua/Prova Finale

FILOSOFIA DELL'EDUCAZIONE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

A-L e M-Z
Sensibilità alla disciplina.

Nozioni filosofiche di base.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

A-L
Discussione a partire dai testi d’esame e dai testi prodotti in aula

M-Z
Esame orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

A-L e M-Z
Sensibilizzare alla conoscenza simbolica e al relativo pensiero vivente in filosofia e in educazione;

Introdurre alla sensibilità ermeneutica;accompagnare gli studenti allo sviluppo di un pensiero critico-riflessivo

Contenuti

A-L
Le interpretazioni prodotte dalla storia del pensiero filosofico, soprattutto contemporaneo, relative alla natura e al configurarsi dell’esperienza educativa. Nello specifico, si affronta il tema della relazione educativa, del desiderio di apprendimento e dell’educazione dello sguardo filosofico.

M-Z:
Filosofia immaginale;
Teoria del simbolo;
Gaia educazione e filosofia vitalista

Programma esteso

A-L
Il corso è dedicato alla ricostruzione dell’idea di relazionalità come esperienza educativa e formazione del carattere, anche con riferimenti alla storia delle idee e delle ideologie pedagogiche; alle figure maggiori che ne hanno contrassegnato le vicende, attraverso le pratiche che hanno concorso a innovare le definizioni di educazione e le sue mutevoli, multiple, sfuggenti rappresentazioni nel tempo. Verranno quindi esaminati i motivi emozionali che agiscono e orientano tali forme del sentire e del fare educazione.

M-Z
La materia intende riflettere approfonditamente intorno all’esperienza, all’immaginario e ai saperi riferibili al mondo dell’educazione, attraverso uno sguardo radicato nella tradizione filosofica, mitica e immaginativa d’Occidente e d’Oriente.
Il corso monografico intende esplorare l’approccio vitalistico e trasformativo all’educazione in filosofia e in pedagogia

Bibliografia consigliata

A-L
E. Mancino, A perdita d'occhio. Riposare lo sguardo
per una pedagogia del senso sospeso
Mursia, Milano, 2015
E. Mancino, GM. Zapelli, Cambiamenti incantevoli. Bellezza e possibilità di apprendimento, Cortina, Milano, 2011

E. Madrussan, Educazione e inquietudine. La manoeuvre formativa, Ibis, 2017
D. Le Breton, Fuggire da sé. Una tentazione contemporanea, Cortina, Milano, 2016
Due testi di narrativa che saranno presentati a lezione
Films, opere d’arte, spettacoli, una tragedia e un testo classico della filosofia dell’educazione

M-Z
P. Mottana, La visione smeraldina, Mimesis, Milano 2002
Paolo Mottana, La gaia educazione, Mimesis, Milano 2015
Paolo Mottana, L’ipergesto, Asterios, Milano 2017
Paolo Mottana, Antipedagogie del piacere, Angeli, Milano 2007
Raul Vaneigem, Noi che desideriamo senza fine, Bollati Boringhieri, Torino, 1999

Altri testi saranno comunicati nel prossimo futuro

Metodi didattici

A-L
Lezioni frontali, seminari, esercitazioni, visite

M-Z
Lezione frontale e metodo esperienziale. Metodo filosofico-immaginale