SISTEMI DI PENSIERO E STORIA DELLA MENTALITÀ

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

- conoscenza e comprensione: acquisizione dei concetti, dei metodi e delle teorie nella filosofia delle scienze sociali;
- capacità di applicare conoscenza e comprensione: interpretare casi concreti e progettare interventi con particolare attenzione ai contesti socioeducativi;
- autonomia di giudizio: discutere e valutare criticamente i modelli teorici presentati durante il corso e le loro applicazioni.
- capacità di apprendimento: acquisire ricerche recenti e in corso, interpretarne i risultati e applicarle a casi concreti.

Contenuti

La scienze umane e sociali sono tradizionalmente caratterizzate dalla peculiarità dei loro oggetti e dei loro metodi. In generale, l’idea è che le cose di cui si occupano sono cose che gli esseri umani fanno e che presuppongono quindi, per essere conosciute, un metodo speciale. Per questo nelle scienze umane e sociali le questioni relative alla natura degli oggetti sembrano connesse più strettamente con le questioni epistemologiche rispetto a quanto lo sono nelle scienze naturali. Un aspetto interessante della questione è che le scelte operate al livello dell’ontologia e dell’epistemologia hanno riflessi profondi sui modi nei quali trattiamo problemi normativi.
Nella prima parte considereremo la peculiare natura dei fenomeni umani e sociali, nella seconda le questioni epistemologhe. Nella terza alcune implicazioni per la teoria politica normativa.

Programma esteso

I. Ontologia
• Ontologie regionali: fatti naturali e fatti sociali
• Il problema dell’oggettività: oggettività ontologica e oggettività epistemologica
• L’autonomia delle scienze umane e sociali
• La costruzione della realtà sociale: regole, istituzioni, e pratiche
• Problemi aperti

II. Epistemologia
• Epistemologia e ontologia
• Spiegazioni e leggi
• Spiegare e comprendere
• Intenzioni e meccanismi
• Funzionalismo, meccanismi e interpretazione

III. Razionalità
• Razionalità, cooperazione e giustizia
• Convenzioni
• Contratti
• Comunità
• Teoria e critica

Bibliografia consigliata

1. Testi:

- M. Tomasello, Unicamente Umano, Il mulino, Bologna 2014.
- S. Borutti, Filosofia delle scienze umane e sociali, Bruno Mondadori, Milano
- J. Rawls Una teoria della giustizia, Feltrinelli, Milano, Parte Prima (Capitoli 1, 2, 3)

2. Dispense delle lezioni a cura del docente disponibili on line.

E' possibile concordare la sostituzione di uno dei tre testi indicati, o di sue parti, con uno o più di uno tra i testi che seguono, o con parti equivalenti. E' anche possibile concordare eventualmente ulteriori alternative. La sostituzione va concordato individualmente con il docente.
La possibilità di sostituzione è limitata ai testi di cui al punto 1 e non si estende alle dispense delle lezioni.
Questi sono i testi che è possibile sostituire a quelli indicati sopra:

- R. Axelrod, Giochi di reciprocità, Feltrinelli, Milano 1985.
- T. Crane, Fenomeni mentali, Cortina, Milano 2006
- C. Gilligan, Con voce di donna, Feltrinelli, Milano.
- A. Damasio, Emozione e coscienza, Adelphy, Milano 2000.
- M. Hauser, La mente morale, Il saggiatore, Milano 2005.
- T. Magri, Contratto e convenzione, Feltrinelli, Milano 1994.
- W. Kimlicka, La cittadinanza multiculturale, Il Mulino, Bologna 1999.
- M. Pinotti, Empatia. Storia di un'idea da Platone al Post-umano, Laterza, Roma-Bari 2011.
- J. Rawls, Giustizia come equità. Una riformulazione, Feltrinelli, Milano 2002.
- J. Searle, La costruzione della realtà sociale, Einaudi, Torino 2007.
- A. Smith, Teoria dei sentimenti morali, Rizzoli, Milano 2001.
- M. Tomasello, Le origini culturali della cognizione umana, Il mulino 2009
- M. Tomasello, Altruisti nati, Boringhieri, Torino 2010.

Metodi didattici

Lezione frontale, discussione di testi e relazioni scritte