Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 15
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 25
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

RESPONSABILITA’ PROFESSIONALI FORMATIVE E GESTIONALI ED ORGANIZZAZIONE SANITARIA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
52
Prerequisiti: 

Obiettivi dei corsi del primo e secondo anno

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Scritto e Orale Congiunti
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova scritta: quiz a risposta singola/multipla e domande a risposta aperta breve. Colloquio finale a discrezione del docente.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

MEDICINA DEL LAVORO: Principali rischi occupazionali. ECONOMIA E
ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1: Conoscenza dei concetti base della scienza economica applicabili alla sanità. Utilizzo pratico di tecniche economiche per la valutazione delle scelte strategiche aziendali. Conoscenza del modello organizzativo sanitario e sue principali fonti di finanziamento. Conoscenza del modello. organizzativo sanitario regionale e differenze con quello nazionale.
ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 2: Il controllo di gestione e il ciclo del budget. Criteri di accreditamento regionale. Leggi principali. ELABORAZIONI DELLE INFORMAZIONI: Nozioni base relative alle principali tecniche di diagnostica per immagini. STATISTICA PER LA RICERCA: Tipi di studio.Misure dell’effetto del trattamento.

Contenuti

L’insegnamento si propone di sviluppare nello studente le conoscenza di
base di: medicina del lavoro,economia e organizzazione aziendale, alla fine del corso lo studente dovrà essere in grado di comprendere le esigenze igienico sanitarie dei vari setting riabilitativi, di conoscere ed applicare a sé le normative a tutela del lavoratore e conoscere nozioni di base di statistica per la ricerca e di diagnostica per immagini

Programma esteso

MEDICINA DEL LAVORO
 Introduzione alla medicina del lavoro
 Il rischio biologico
 La movimentazione manuale dei gravi
 Astenopia occupazionale e visita ergoftalmologica
ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1
 Significato del termine economia
 Concetto di bisogno
 Concetto di risorsa
 Domanda di salute
 Domanda di servizi sanitari
 Elasticità della domanda
 Caratteristiche dell’offerta sanitaria
 Il concetto di terzo pagante
 Il mercato in sanità
 La determinazione delle priorità: ruolo del consumatore e ruolo del
produttore
 La valutazione economica: significato, regole, risposte
 Costi e benefici di un programma: costi e benefici, costi efficacia, costi
utilità
 L’organizzazione sanitaria italiana: Lg. 833/1078, D L 502/1992, D L
517/1993, Decreto Legislativo 229/1999
ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 2
 L’aziendalizzazione
 Il finanziamento delle Aziende: la quota capitaria, i D.R.G. e le
prestazioni
 L’Azienda Ospedaliera: attività di ricovero, attività ambulatoriali, altre
funzioni speciali
 Il controllo di gestione e il ciclo del budget
 Criteri di accreditamento regionale dei poli territoriali UONPIA,
Comunità Terapeutica per Adolescenti in gravi difficoltà
psicopatologiche , centri diurni e reparto di NPI
 Circolare 28 / San
 DGR VII/2800 del 22.12.2000 “ Integratore del nomenclatore tariffario
di assistenza specialistica ambulatoriale di NPI “
 Circolare 46 / San e 21/ San
 Organizzazione Dipartimentale delle Aziende
 Sistemi di qualità aziendale : Certificazione ISO , Joint Commission
International , Risk Management
ELABORAZIONI DELLE INFORMAIZONI
- Introduzione alle bioimmagini
- Radiologia convenzionale,TAC.
- Ecografia
- Risonanza Magnetica
- Risonanza Magnetica Funzionale
- Risonanza Magnetica pesata in diffusione - Immagini di Medicina Nucleare - Database di immagini medicali e ricerca bibliografica - Cenni di Gait Analysis.
STATISTICA PER LA RICERCA
 Tipi di studio e randomizzazione
 Tipi di variabili in uno studio
 Misure dell’effetto del trattamento
 Concetto di Test statistico

Bibliografia consigliata

MEDICINA DEL LAVORO
1. Ambrosi, Foà, Trattato di Medicina del lavoro, UTET Ed., 2000.
ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1
1. Decreto Legislativo 502/1992,
2. Decreto Legislativo 517/1993,
3. Decreto Legislativo 229/1999
ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 2
1. Circolare 28 / San
2. DGR VII/2800 del 22.12.2000
3. Circolare 46 / San e 21/ San
4. Legge 833/1078,
ELABORAZIONI DELLE INFORMAIZONI
Slide del Docente
STATISTICA PER LA RICERCA
1. Fowler Jim, Jarvis Phil, Chevannes Mel, Statistica per le professioni
sanitarie, Edises

Metodi didattici

Lezioni frontali

Contatti/Altre informazioni

Frequenza obbligatoria al 70% di ogni attività