PSICOLOGIA SOCIALE DELLA RELIGIONE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Conoscenze base di psicologia generale, sociale, dello sviluppo, delle organizzazioni; conoscenze minime di analisi dei dati e statistiche relative.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Orale: si inizierà con un argomento a scelta dello studente, per poi affrontare trasversalmente tutti gli argomenti trattati

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
• Quali meccanismi psicologici della religiosità (o della non credenza religiosa) sono comuni con altre forme di credenze in quando frutto di processi sociali oltre che culturali.
• Come la “religione” in quanto organizzazione istituzionale, favorisce il modo di formarsi delle opinioni, delle rappresentazioni, dei pregiudizi, delle relazioni tra i generi, degli stili comunicativi.
• Studio del comportamento, degli atteggiamenti e, più in generale, dei processi del funzionamento della mente in relazione all’ambito delle credenze religiose
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• Comprendere i diversi modi in cui le credenze di una persona influenzano il suo mondo

Contenuti

Introduzione ai temi principali della psicologia della religione con particolare enfasi sugli aspetti sociali e organizzativi. Per “psicologia della religione” si deve intendere lo studio dei meccanismi psicologici che vengono attuati quando l’individuo ha/utilizza/fa riferimento a delle credenze che percepisce come religiose.

Programma esteso

• Attuale dibattito su “religione” (o religiosità) e “spiritualità”
• Fondamenti empirici della PdR
• Processi religiosi dell’infanzia, dell’adolescenza e dell’età adulta (socializzazione)
• Sviluppo, mantenimento e abbandono delle credenze religiose/spirituali/non religiose
• Forme sociali delle strutture religiose (denominations, sette, culti e nuovi movimenti religiosi) e relative dinamiche di associazione, conversione e de-conversione
• Esperienza religiosa nell’individuo e le sue relazioni con il sociale, la morale, il pregiudizio e gli stereotipi.

Bibliografia consigliata

Informazioni dettagliate circa il materiale didattico saranno pubblicate sulla pagina e-learning associata al corso.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezioni frontali in italiano; ogni argomento viene trattato partendo dalle ricerche empiriche per arrivare allo stato dell’arte attuale; si svolgeranno discussioni in classe su alcuni temi di interesse degli studenti.