PSICOLOGIA DELLE CONDOTTE FINANZIARIE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Non ci sono prerequisiti, oltre a conoscenze psicologiche di base. Né è necessaria una formazione economica di qualche tipo.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Colloquio orale (per tutti gli studenti). Le domande sono volte ad accertare l’effettiva acquisizione sia delle conoscenze teoriche, sia della capacità di analizzare dei casi reali. I criteri di valutazione sono: la correttezza delle risposte, la capacità di argomentare, sintetizzare, creare collegamenti, e discutere criticamente la realtà.
È inoltre prevista la possibilità di tesine redatte da singoli o da gruppi solo su base volontaria. Gli studenti che si applicano ad attività volontarie di studio hanno un aggravio di studio senza particolari vantaggi nella valutazione finale. Questo perché il corso è basato sul principio che non ci sono contrattazioni: l'unico "premio" è un migliore livello di competenze e di cultura. Anni di esperienza dimostrano l'efficacia di questo modo di procedere per migliorare il livello di motivazione e di rendimento. Spesso gli studenti che hanno lavorato di più chiedono la tesi sul tema trattato. Spesso l'accettazione di queste condizioni migliora anche la performance nella redazione della tesi di laurea.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
• La storia della moneta e degli atteggiamenti verso di essa
• le abilità cognitive necessarie nelle economie monetarie
• La psicologia applicata all’economia e alla finanza.
• La finanza comportamentale
• La psicologia applicata al risparmio e alle scelte di consumo o risparmio

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• Miglioramento dell’alfabetizzazione sui termini economici
• Miglioramento dell’alfabetizzazione sui termini finanziari
• Principi elementari di asset evaluation e asset allocation
• Conoscenze di base per decodificare i principali problemi psicologici nei fatti economici e finanziari
• Conoscenze di base per decodificare le scelte di consumo/risparmio

Contenuti

Nella prima parte si affronteranno i temi della formazione (distruzione) di moneta e dei processi psicologici cognitivi e affettivo-emotivi collegati al denaro, alla sua gestione tecnica e al suo uso nelle relazioni quotidiane. Nella seconda parte si approfondirà il particolare impiego della moneta negli investimenti finanziari e nelle transazioni dei titoli nei mercati borsistici. Lungo tutto il corso, che non richiede in partenza competenze tecniche di economia, verranno forniti strumenti elementari di economia monetaria e di calcolo finanziario, utili per la più completa comprensione dei temi del corso.

Programma esteso

• La storia della moneta come di un mezzo di crescente astrazione
• Le difficoltà cognitive implicate dalla moderna moneta di credito
• La storia degli atteggiamenti verso il denaro e il credito
• La moneta e la fiducia psicologica
• L'ipotesi dei mercati efficienti (EMH) e il random walk
• Le eccezioni che confutano l'EMH
• Per la ricerca di soluzioni attraverso le varie teorie di probabilità
• La finanza comportamentale
• Il panico nei mercati finanziari
• La psicologia del risparmio

Bibliografia consigliata

Testo di esame per tutti gli studenti:
Ferrari L. & Romano D. F. (1999). Mente e denaro. Milano: Raffaello Cortina Editore.
Capitoli: 1 (esclusa la prima parte: da pag. 1 a 28), 3 e 4 (completi)
Gli studenti provenienti da altri Dipartimenti, oltre al testo d’esame devono studiare anche un libro a scelta fra i seguenti:
E, a scelta, uno dei seguenti testi
1. Girotto V. & Legrenzi P. (2004). Psicologia del pensiero. Bologna: il Mulino.
2. Ferrari L. (2016 – seconda edizione). L’ascesa dell’individualismo economico. Piacenza: Casa editrice Vicolo del Pavone (capitoli 1, 2, 3, 4, 16, e, inoltre, un capitolo a scelta tra i capitoli 5-15).
Informazioni dettagliate circa altro materiale didattico saranno pubblicate sulla relativa pagina del sito e-learning.

Metodi didattici

Lezioni frontali, discussioni, seminari su temi scelti, gruppi di studio su argomenti specifici.