Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 8
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro

Anno di corso: 3

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 16
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 2
Tipo: Altro

PSICOLOGIA GENERALE 2

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Turno A
La verifica dell’apprendimento sarà effettuata attraverso una prova orale volta a valutare la specifica conoscenza dei principali aspetti teorico-sperimentali trattati durante il corso insieme alla capacità argomentativa e critica dello studente.
La partecipazione alle attività facoltative (presentazione in gruppo, esercitazioni, etc.) proposte durante il corso concorre alla valutazione (solo per i frequentanti). E’ inoltre prevista una prova in itinere, in forma scritta a risposte aperte.

Turno B
La verifica dell'apprendimento comprende una prova scritta da svolgere al computer in un laboratorio di informatica. Lo scritto è suddiviso in una prima parte con domande a risposta multipla e una seconda parte con domande aperte o esercizi.
Le domande sono volte ad accertare l’effettiva acquisizione sia delle conoscenze teoriche, sia della capacità di connettere tra loro le diverse tematiche del corso. Le risposte a ciascuna domanda saranno valutate in termini di correttezza delle risposte, capacità di argomentazione, sintesi, creazione di collegamenti tra i diversi ambiti, e lettura critica dei fenomeni presentati.
Per gli studenti che lo ritengano opportuno è possibile svolgere una ulteriore misura delle conoscenze e competenze acquisite tramite un colloquio orale su tutti gli argomenti del corso. Il colloquio orale può portare a un aumento o decremento fino a 10 punti sul punteggio dell’esame scritto. La valutazione finale all’esame orale non potrà essere rifiutata.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Turno A
Conoscenza e comprensione
• una conoscenza di base delle principali teorie e aree di ricerca della psicologia del pensiero e del linguaggio, che, pur nella loro specificità, saranno trattati come due aspetti di una unitaria attività cognitiva.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• analisi pragmatica di testi/discorsi
• esercizio di pensiero critico e argomentativo attraverso la discussione analitica di teorie e ricerche

Turno B
Conoscenza e comprensione
• Teorie e recenti risultati sperimentali dei processi cognitivi coinvolti nello sviluppo di concetti, credenze, opinioni e convinzioni.
• Teorie e recenti risultati sperimentali su come gli individui risolvano problemi
• Teorie e recenti risultati sperimentali su come gli individui prendano decisioni sia individualmente che in contesti interattivi
• Elementi di psicologia del linguaggio

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• Analisi del comportamento reale degli individui
• Determinazione il corso di azione ottimale in diversi contesti
• Applicazione semplici modelli psicologici quantitativi
• Utilizzo semplici strumenti probabilistici e inferenziali

Contenuti

Turno A
Verranno illustrati e discussi i principali orientamenti teorici e il loro supporto sperimentale nell'ambito della ricerca psicologica su ragionamento, problem solving, decisione, linguaggio e comunicazione.

Turno B
Il corso sarà costituito da lezioni di didattica frontale e da momenti di confronto con gli studenti nei quali saranno approfondite e discusse specifiche ricerche sperimentali. Gli argomenti trattati riguarderanno: il Pensiero e il Ragionamento, l’Apprendimento, la Decisione ed elementi di Linguaggio

Programma esteso

Turno A
LEZIONI FRONTALI

Linguaggio
• sarà trattato lo studio della comprensione e produzione del linguaggio illustrando i principali modelli psicolinguistici relativi al riconoscimento di parole e alla comprensione di frasi.
• la teoria dell'implicatura conversazionale di Grice.

Pensiero
• formazione dei concetti e categorizzazione
• ragionamento deduttivo
• ragionamento probabilistico e decision making
• problem solving

Verranno prese in considerazione alcune delle principali questioni della ricerca psicologica sul pensiero, quali:

• le competenze del sistema cognitivo umano e la questione della “razionalità limitata”;

• gli errori e i biases nel ragionamento probabilistico, deduttivo e nei processi decisionali;

• la funzione del contesto e del contenuto nel ragionamento

• il formarsi del problema e la natura dei processi cognitivi sottesi alla soluzione di problemi insight e non-inisght;

• gli effetti sul pensiero della struttura psicoretorica del discorso.

saranno inoltre affrontate alcune questioni oggetto dell’attuale dibattito sulla dimensione pragmatica del pensiero, quali:
• la funzione argomentativa del pensiero, l’intelligenza interazionale e le euristiche comunicative.

saranno infine trattati, a titolo esemplificativo, diversi tipi di comunicazione in relazione alle esigenze psicologiche:
• la spiegazione;
• il discorso vacuo;
• il discorso scientifico;
• il discorso dimostrativo.

Turno B
• Apprendimento
• Ragionamento deduttivo e induttivo
• Risoluzione di problemi
• Presa di decisione
• Teoria dei giochi
• Elementi di Linguaggio

Bibliografia consigliata

Turno A
Legrenzi P. (1997). Manuale di psicologia generale. Bologna: Il Mulino (capp. VI, VII).
Mosconi G.(1997). Discorso e Pensiero. Bologna: Il Mulino.
Girotto V., Legrenzi P.(1999). Psicologia del Pensiero. Bologna: Il Mulino (capp. I, II, IV, V).
Levinson S.T.C. (1985). La pragmatica. Bologna: Il Mulino (cap. III).

Turno B
Cherubini P. (a cura di, 2012). Psicologia Generale. Milano, Cortina (Capp. 7, 8, 9, 13).
Sul sito del corso saranno anche disponibili dispense, esercizi ed integrazioni.
Informazioni dettagliate circa eventuale altro materiale didattico saranno pubblicate sulla pagina e-learning associata al corso.

Metodi didattici

Turno A
Lezioni frontali, discussioni, esperimenti.

Turno B
I metodi didattici includono l’utilizzo di lezioni frontali, filmati, discussioni in aula ed esercitazioni pratiche. Verranno inoltre utilizzate app che permettano agli studenti di rispondere in tempo reale a domande poste dal docente tramite un dispositivo elettronico.

Tutto il materiale viene reso disponibile sul sito e-learning del corso.

Sul sito e-learning sarà attivo un forum per favorire la discussione/approfondimento sulle tematiche del corso sia con il docente che fra studenti.