Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 11
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 15
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

GEOGRAFIA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Crediti: 
12
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
84
Prerequisiti: 

Padronanza delle conoscenze teoriche e metodologiche della geografia e buone capacità di apprendimento, di scrittura e comunicazione orale.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Al termine dei due periodi di lezione, si svolgeranno prove parziali scritte, sui testi indicati.
Studentesse e studenti frequentanti potranno svolgere l’esame della seconda parte con un colloquio orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

GEOGRAFIA DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI
Il corso si propone di sviluppare la capacità di leggere e interpretare il territorio in relazione alle sue emergenze di carattere culturale e ambientale, al fine di consentirne la rivalorizzazione in termini turistici.
A tal fine verranno presi in esame alcuni studi di caso, scelti fra destinazioni turistiche affermate o emergenti.

CARTOGRAFIA PER IL TURISMO
Il modulo fornisce gli strumenti per utilizzare proficuamente le rappresentazioni cartografiche turistiche e a maturare un approccio critico alla lettura della carta.
L’analisi avverrà tramite la lettura e l’interpretazione di carte turistiche.

Contenuti

GEOGRAFIA DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI
Verrà affrontata l’analisi di alcune nozioni fondamentali della geografia culturale, come territorio, luogo e paesaggio, il tema dell’heritage, e della sua analisi in termini geografici, in connessione al contesto territoriale e ai turismi delle radici e della diaspora.

CARTOGRAFIA PER IL TURISMO
Verrà affrontata la presentazione dei principali prodotti cartografici per il turismo.

Programma esteso

L’insegnamento si compone di 2 parti: una, in cui verranno illustrati i principali strumenti e le nozioni fondamentali della ricerca geografica e della geografia dei beni culturali, e una dedicata alla rappresentazione cartografica del territorio.

GEOGRAFIA DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI
Dopo aver affrontato in modo critico i fondamenti della disciplina, esaminando nozioni come regione, ambiente, paesaggio e progettazione, sviluppo locale, sostenibilità, genere, il corso prosegue offrendo una panoramica della geografia culturale contemporanea. In particolare, verranno messe a fuoco le relazioni fra dinamiche migratorie, mobilità, luoghi, globalizzazione e processi di trasformazione culturale. Inoltre, viene affrontato il tema dei beni ambientali e culturali, di carattere materiale e immateriale, affrontando le questioni della conservazione ambientale, dei grandi parchi e delle loro potenzialità turistiche, del significato politico dei beni culturali, alle diverse scale.

CARTOGRAFIA PER IL TURISMO
Verranno affrontate le problematiche relative alla rappresentazione della realtà territoriale in termini cartografici, in connessione con la valorizzazione turistica del territorio.

Bibliografia consigliata

Geografia dei beni culturali e ambientali
1) E.H. Fouberg, A.B. Murphy, H.J de Blij, “Geografia umana. Cultura, Società, Spazio”, Zanichelli, Milano, (2010), [capp. 1-8, 14]; oppure E.H. Fouberg, A.B. Murphy, H.J de Blij, Human Geography: People, Place, and Culture, Wiley, Wiley, (2012) [Chapters 1-8, 14]
2) D. Massey, P. Jess, “Luoghi, culture e globalizzazione”, Utet Università, Torino, (2006); oppure, D. Massey, P. Jess, eds., “A Place in the world”, Open University, Milton Keynes, (1995)
3) E. dell’Agnese (a cura di), “Cinema, ambiente, territorio”, Unicopli, Milano, (2011).

Cartografia per il turismo
1) E. Casti, “Cartografia critica. Dal topos alla chora”, Guerini, Milano, (2013), [capp. 1,3,5]; oppure: E. Casti, “Reflexive Cartography. A New Perspective in Mapping”, Elsevier, Amsterdam, (2015).
2) E. Cresta, L. Uboldi, “La cartografia turistica”, Cuem, Milano, (2001).

Metodi didattici

Lezioni frontali ed esercitazioni.