Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 25
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 3

Crediti: 23
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale

GINECOLOGIA E OSTETRICIA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipologia di insegnamento: 
Base
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Settore disciplinare: 
GINECOLOGIA E OSTETRICIA (MED/40)
Docenti: 
Crediti: 
1
Ciclo: 
Primo Semestre
Modulo/partizione di: 
Ore di attivita' didattica: 
8
Prerequisiti: 

Esami propedeutici: Fondamenti di Scienze Infermieristiche ed Ostetriche; Metodologia Clinica nelle Scienze Infermieristiche; Scienze Biomediche 1; Fisiologia umana.

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova scritta:
10 domande chiuse di Infermieristica in Medicina Interna
7 domande aperte di Infermieristica in Medicina Interna
10 domande chiuse di Infermieristica in Pediatria
3 domande aperte di Infermieristica in Pediatria
31 domande chiuse di Medicina Interna 1
3 domande aperte di Pediatria
10 domande chiuse di Ginecologia e Ostetricia
1 domanda aperta di Ginecologia e Ostetricia

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso si prefigge di fornire allo studente le conoscenze sulle più importanti patologie mediche, pediatriche e ostetrico-ginecologiche, sui principi per il loro trattamento e sulle modalità di identificazione e risposta ai bisogni di assistenza infermieristica della persona con patologie mediche, pediatriche e ostetrico-ginecologiche, utilizzando il processo di assistenza infermieristica e gli strumenti di documentazione sanitaria.

Contenuti

GINECOLOGIA E OSTETRICIA - Anatomia e fisiologia fondamentali dell’apparato genitale. Gravidanza fisiologica e gravidanza “a rischio”: come distinguerle? Tutela della gravidanza e assistenza. Principali tecniche diagnostiche in ostetricia e loro indicazione. L’evento nascita, elementi fondamentali del travaglio e parto. Perdite ematiche nel primo trimestre di gravidanza: la minaccia d’aborto e l’aborto spontaneo, la gravidanza extrauterina. Perdite ematiche nel secondo trimestre di gravidanza: la placenta praevia, il distacco intempestivo di placenta normoinserta. La gravidanza complicata da patologie: il parto pretermine. L’ipertensione gestazionale e la preeclampsia. Le emergenze e le urgenze ostetriche: elementi clinici e di organizzazione. Il team in ostetricia. Il taglio cesareo: elementi clinici e aspetti sociali. La patologia del secondamento e del puerperio. Metodiche per la regolazione delle nascite: principali tecniche, aspetti sociali ed etici. Tecniche diagnostiche in ginecologia: screening, tecniche e indicazioni. La patologia benigna in ginecologia: infezioni del tratto genitale femminile. Disordini mestruali. L’endometriosi genitale e le masse pelviche. I miomi uterini. Le neoplasie maligne dell’apparato genitale femminile: diagnosi precoce nelle neoplasie del tratto genitale inferiore, neoplasie maligne dell’utero e dell’ovaio. Il triage in ostetricia e ginecologia.

Programma esteso

GINECOLOGIA E OSTETRICIA - Anatomia e fisiologia fondamentali dell’apparato genitale. Gravidanza fisiologica e gravidanza “a rischio”: come distinguerle? Tutela della gravidanza e assistenza. Principali tecniche diagnostiche in ostetricia e loro indicazione. L’evento nascita, elementi fondamentali del travaglio e parto. Perdite ematiche nel primo trimestre di gravidanza: la minaccia d’aborto e l’aborto spontaneo, la gravidanza extrauterina. Perdite ematiche nel secondo trimestre di gravidanza: la placenta praevia, il distacco intempestivo di placenta normoinserta. La gravidanza complicata da patologie: il parto pretermine. L’ipertensione gestazionale e la preeclampsia. Le emergenze e le urgenze ostetriche: elementi clinici e di organizzazione. Il team in ostetricia. Il taglio cesareo: elementi clinici e aspetti sociali. La patologia del secondamento e del puerperio. Metodiche per la regolazione delle nascite: principali tecniche, aspetti sociali ed etici. Tecniche diagnostiche in ginecologia: screening, tecniche e indicazioni. La patologia benigna in ginecologia: infezioni del tratto genitale femminile. Disordini mestruali. L’endometriosi genitale e le masse pelviche. I miomi uterini. Le neoplasie maligne dell’apparato genitale femminile: diagnosi precoce nelle neoplasie del tratto genitale inferiore, neoplasie maligne dell’utero e dell’ovaio. Il triage in ostetricia e ginecologia.

Bibliografia consigliata

GINECOLOGIA E OSTETRICIA- Di Giacomo P., Rigon L.A. (2002) Assistenza infermieristica e ostetrica in area materno-infantile, Milano: Casa Editrice Ambrosiana; Mello G., Riviello C. (2010) Ostetricia e Ginecologia nella pratica clinica - Dalla Medicina Generale alle Professioni Sanitarie, EDITEAM.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni. Lavori di gruppo.

Contatti/Altre informazioni

---