STORIA ECONOMICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
5
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
35
Prerequisiti: 

Conoscenza scolastica degli eventi storico-politici (secoli XVIII-XX)

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

test scritto

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso di fondamenti di storia economica ha lo scopo di familiarizzare gli studenti del primo anno di economia con alcune caratteristiche salienti del mondo contemporaneo, a partire dalla prima rivoluzione industriale.

Contenuti

1) Le grandi trasformazioni economiche e sociali tra ‘700 e ‘800
1.1) Il superamento dell’antico regime demografico
1.2) La dinamica del mutamento in agricoltura
1.3) Dalla protoindustria alla fabbrica
2) Dalla prima alla seconda rivoluzione industriale
2.1) Vie nazionali all’industrializzazione e sviluppi regionali durante l’800
2.2) Settori emergenti, nuova geografia dell’economia mondiale, ruolo dello Stato e della banca durante il ‘900
2.3) L’assetto peculiare dell’impresa moderna: grande impresa e management
3) L’integrazione economica mondiale nella seconda metà del ‘900
3.1) Piano Marshall e integrazione economica europea
3.2) Dalla “golden age” allo shock petrolifero
3.3) Globalizzazione dei mercati ed evoluzione dell’UE
4) Il caso italiano tra ‘800 e ‘900
4.1) Dalla crisi dell’equilibrio agricolo-mercantile alla formazione di una base industriale, dai primi anni dell’800 alla guerra mondiale
4.2) Banca e stato fra crisi e salvataggi negli anni ’20 e ’30 del Novecento
4.3) Le due manifestazioni del sistema delle imprese italiane: grande impresa, piccola-media e distretti industriali
5) Nozioni di metodo storico
5.1) la natura della disciplina storico- economica
5.2) le fonti ed il loro utilizzo
5.3) la “ricostruzione” della vicenda storica

Programma esteso

Lo studio delle dinamiche di crescita/sviluppo delle economie più avanzate, indagandone le componenti (tecnologiche, istituzionali, organizzative, finanziarie), gli elementi dinamici e le principali fasi di transizione da uno stadio all'altro.
Verranno fatti cenni anche alle all'evoluzione delle banche e delle società assicurative in Europa nel corso dei secoli XIX e XX.
Parallelamente allo studio dell'evoluzione economica in Europa e nel mondo occidentale verranno studiate in dettaglio le vicende relative allo sviluppo economico italiano, dall'età napoleonica in poi.

Bibliografia consigliata

Per i punti 1, 2 e 3:
V. Zamagni, Dalla rivoluzione industriale all'integrazione europea, Bologna, Il Mulino
Per il punto 4: E. Felice, Ascesa e declino. Storia economica d'Italia, Bologna, Il Mulino, 2015 (tutto il volume escluso il primo capitolo)
oppure V. Zamagni, Dalla periferia al centro: la seconda rinascita economica dell’Italia 1861-1990, Bologna, Il Mulino ultima edizione. Pagine: 67-98;116-156;176-255;263-267;306-395; 403-406;409-428.
Per il punto 5:
C.M. Cipolla, La storia economica, Bologna, Il Mulino, 2005
oppure, C.M.Cipolla, Introduzione alla storia economica, Bologna, Il Mulino, 2003, pp.1- 105
oppure, C.M.Cipolla, Tra due culture. Introduzione alla storia economica, Bologna, Il Mulino, 1988, pp.1-113
Per i frequentanti il programma d’esame sarà indicato a lezione e farà riferimento a quanto effettivamente svolto durante il corso in aula

Metodi didattici

Lezione frontale