Anno di corso: 1

Crediti: 12
Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

POLITICHE PUBBLICHE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
12
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
84
Prerequisiti: 

Nessuno.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

POLITICHE PUBBLICHE: DECISIONE E IMPLEMENTAZIONE
Prova scritta: una prima parte relativa alla verifica delle conoscenze teoriche (domande a risposta aperta); una seconda parte di analisi di un caso studio relativo ad un processo decisionale. Durata: 90 minuti.

POLITICHE PUBBLICHE: VALUTAZIONE
L'esame consiste in una prova scritta di 10 domande: sia domande a risposta aperta (10 righe al massimo), sia domande a risposta chiusa (domande a risposta multipla, completamento di tabelle, semplici esercizi di calcolo). La prova scritta è identica per i frequentanti e per i non frequentanti, ad eccezione di una delle quattro domande a risposta aperta. I frequentati dovranno infatti rispondere a una domanda su uno dei papers scientifici presentati in classe grazie ai lavori di gruppo. I non frequentati dovranno invece rispondere a una domanda sui capitoli del manuale o sui papers previsti dal programma. I lavori di gruppo, rivolti ai soli frequentanti, consistono nella lettura e nella presentazione in classe di un paper scientifico in inglese pubblicato su una rivista internazionale. Sono valutati con un punteggio da -3 a +3 punti, che si somma al voto della prova scritta.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

POLITICHE PUBBLICHE: DECISIONE E IMPLEMENTAZIONE
Il modulo presenta i temi fondamentali dell’analisi delle politiche. Lo studente dovrà essere in grado di analizzare un problema di interesse collettivo, progettare un intervento di politiche pubbliche, conoscerne il processo decisionale e comprendere i criteri per valutarne il successo o il fallimento.

POLITICHE PUBBLICHE: VALUTAZIONE
Il secondo modulo si concentra sull’efficacia degli strumenti di policy. Gli studenti saranno in grado di distinguere la differenza tra percezione ed evidenza degli effetti conseguiti da una politica pubblica. Inoltre, impareranno a valutare la correttezza e la robustezza delle evidenze empiriche impiegate da politici e policy makers nel dibattito pubblico per sostenere il successo di una politica. Alla fine del modulo, gli studenti saranno in grado di comprendere e analizzare in modo critico esempi di valutazione esistenti.

Contenuti

POLITICHE PUBBLICHE: DECISIONE E IMPLEMENTAZIONE
Nel primo modulo, l’attenzione sarà posta sull’analisi delle politiche pubbliche quale scienza applicata per identificare soluzioni a problemi di rilevanza collettiva. L’obiettivo è fornire un inquadramento della disciplina che sia al tempo stesso teoricamente fondato ed empiricamente rilevante. Saranno oggetto di particolare attenzione i seguenti temi: (a) politica e politiche pubbliche; (b) tipi di politiche e strumenti di policy; (c) modelli e teorie del processo di policy; (d) progettazione degli interventi di policy; (e) gli elementi del processo: attori, risorse, posta, interazione; (f) le strategie decisionali; (g) l’implementazione. Le lezioni saranno accompagnate da esercitazioni su studi di caso.

POLITICHE PUBBLICHE: VALUTAZIONE
Il secondo modulo affronterà i seguenti argomenti:
- Politiche pubbliche come combinazioni di regole, tasse, spesa e informazione.
- Valutare il successo di una politica pubblica: che cosa vuol dire e a cosa serve.
- Il disegno di valutazione: la logica controfattuale e il modello di Rubin.
- Il metodo sperimentale: lo studio controllato randomizzato.
- I metodi non sperimentali: la differenza nelle differenze.
- I metodi non sperimentali: l’abbinamento statistico.
- I metodi non sperimentali: la discontinuità intorno a una soglia.
- I metodi non sperimentali: l’analisi delle serie storiche interrotte.
- La policy analysis nell’era dei big data.

Programma esteso

POLITICHE PUBBLICHE: DECISIONE E IMPLEMENTAZIONE

POLITICHE PUBBLICHE: VALUTAZIONE
Il secondo modulo affronta le politiche pubbliche come combinazioni di strumenti – “carote”, “bastoni” e “sermoni” – che i politici e i policy makers usano per indurre cambiamenti desiderabili nei comportamenti dei destinatari. Il modulo si propone di rispondere a due domande: 1. Come verificare se uno strumento di policy ha avuto successo oppure no? 2. Come spiegare il differente successo (o fallimento) di uno strumento di policy in contesti diversi?

Il modulo quindi:
- Definisce le caratteristiche dei principali strumenti di policy – tassazione, spesa, regolazione e informazione.
- Presenta metodologie consolidate di verifica del successo di uno strumento di policy basate sulla logica contro-fattuale.
- Descrive le opportunità offerte dai big data e dai social media per l’analisi e la valutazione delle politiche pubbliche.

Bibliografia consigliata

POLITICHE PUBBLICHE: DECISIONE E IMPLEMENTAZIONE
- Dente, Bruno. 2011. Le decisioni di policy, Bologna: Il Mulino.
- Bardach, Eugene. 2015. A practical guide to policy analysis: CQ Press.
- Smith, Kevin B. e Larimer. Christopher W. 2016. How does it work? Policy Implementation, in Public Policy Theory Primer. Dispensa online.

POLITICHE PUBBLICHE: VALUTAZIONE
- Martini, Alberto, e Marco Sisti (2009), Valutare il successo delle politiche pubbliche, Bologna: il Mulino, capp. 1; 6, 7, 8, 9, 11, 12, 14, 16.
- Ceron, Andrea, e Fedra Negri (2015). “Public policy and social media: How sentiment analysis can support policy-makers across the policy cycle”. Rivista Italiana di Politiche Pubbliche 10(3): 309-338.
- McDonnell, Lorraine M. e Richard F. Elmore (1987). “Getting the job done: alternative policy instruments.” Educational Evaluation and Policy Analysis 9 (2): 133-152.
- Schneider, Anne, e Helen Ingram (1990). “Behavioral assumptions of policy tools.” The Journal of Politics 52 (2): 510-529.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni in classe e lavori di gruppo.