Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Per stages e tirocini

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 10
Tipo: Per stages e tirocini

METODI E TECNICHE DEL SERVIZIO SOCIALE I

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

Conoscenza di:
- principi e fondamenti del servizio sociale;
- processo metodologico unitario;
- codice deontologico dell’assistente sociale.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame scritto che mira a verificare:
- conoscenza e comprensione del processo metodologico del servizio sociale;
- la conoscenza e la capacità di analisi delle tecniche relative ai principali strumenti professionali del servizio sociale;
- la capacità di applicare un agire professionale consapevole e autoriflessivo.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
Il corso si propone di sviluppare conoscenza e comprensione:
- del significato di trifocalità come chiave di lettura della realtà e orientamento concreto dell’intervento professionale;
- dell’approccio riflessivo al lavoro sociale;
- delle dinamiche comunicative nella relazione di aiuto e nella dimensione collettiva.
- del lavoro di gruppo e con i gruppi;
- del lavoro con le reti e la comunità;

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
- Far acquisire allo studente capacità e abilità che consentano di:
- riflettere consapevolmente sul proprio agire professionale;
- situare l’intervento nel quadro del contesto organizzativo declinando il mandato professionale nel quadro del mandato istituzionale di riferimento;
- condurre colloqui;
- lavorare con le reti, con i gruppi e con la comunità.

Contenuti

Il corso tratterà di:
- Riflessività nel servizio sociale
- Concetto di trifocalità
- Mandato istituzionale e mandato professionale: il rapporto organizzazione/ruolo;
- Processi comunicativi e colloquio;
- Lavoro di gruppo e processi collaborativi;
- Servizio sociale di comunità e lavoro di rete.

Programma esteso

Il corso di MTSS 1 considera la dimensione ‘meso’ dell’intervento sociale e colloca il lavoro sociale in una dimensione organizzativa.
In questo quadro verranno affrontati:
- La riflessività nel lavoro sociale;
- il ruolo dell'assistente sociale in rapporto all’organizzazione di appartenenza;
- il colloquio;
- la documentazione;
- il lavoro in gruppo e con i gruppi, con particolare riferimento alla rete professionale, al lavoro d’équipe e alla conduzione delle riunioni;
- il servizio sociale di comunità;
- la programmazione e valutazione degli interventi.

Bibliografia consigliata

Allegri E. (2015), Servizio sociale di comunità, Carocci, Roma (Capitoli 2, 4, 5).
Fargion S., 2013, Il metodo del servizio sociale. Riflessioni, casi e ricerche, Carocci, Roma (Capitoli 1, 2 e 5).
Fazzi L., 2015, Servizio sociale riflessivo. Metodi e tecniche per gli assistenti sociali, FrancoAngeli, Milano.
Zilianti A. e Rovai B., 2017, Assistenti sociali professionisti. Metodologia del lavoro sociale, Carocci, Roma.

Metodi didattici

Lezioni, discussioni e lavoro di gruppo. Il corso sarà arricchito da interventi didattici svolti da assistenti sociali esperti di specifiche aree professionali.