Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Per stages e tirocini

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 10
Tipo: Per stages e tirocini

DIRITTO PENALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

Non è previsto alcun prerequisito.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Gli studenti frequentanti potranno sostenere una prova intermedia scritta (dedicata alle nozioni di parte generale del diritto penale), il cui superamento consentirà di limitare l'esame orale alla sola parte speciale (le singole figure di reato esaminate a lezione).

La prova intermedia conterrà alcune domande a risposta chiusa - sulle nozioni fondamentali della materia - e una o due domande a risposta aperta, riguardanti uno dei reati esaminati a lezione. La partecipazione attiva alle lezioni sarà comunque valutata ai fini dell'esame finale.

Per gli studenti non frequentanti è previsto solo l'esame orale sugli argomenti trattati nel manuale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso si propone di offrire una conoscenza di base del diritto penale e delle figure di reato maggiormente significative per la professione di assistente sociale, nell’ambito dei principi costituzionali che governano la materia penale. L'esercizio di questa professione richiede infatti una padronanza dei profili di tutela penale dei soggetti deboli e/o più vulnerabili, al fine di meglio calibrare l'intervento di supporto nei loro confronti; allo stesso tempo, competenze in questo ambito risultano indispensabili per potersi rapportare in modo costruttivo con i diversi operatori del sistema di giustizia penale (dalle forze dell'ordine ai magistrati e agli avvocati). L'analisi della giurisprudenza costituirà anche una importante occasione per acquisire consapevolezza dei problemi e delle criticità che incontra oggi l'intervento penale nelle diverse aree di sofferenza e emarginazione delle quali si occupa l'operatore sociale.

Contenuti

Verranno analizzate le nozioni fondamentali della c.d. parte generale del diritto penale (il reato nei suoi elementi costitutivi e il trattamento sanzionatorio, sia sul piano astratto, sia nella fase dell'esecuzione) e alcune figure di reato della c.d. parte speciale.

Attenzione sarà rivolta anche ai possibili profili di responsabilità penale degli assistenti sociali.

Programma esteso

Per la c.d. parte generale del diritto penale ci si soffermerà sulle peculiarità della legge penale; sull'analisi del reato nei suoi diversi elementi costitutivi (fatto tipico, antigiuridico e colpevole); sulle forme di manifestazione del reato (delitto tentato, concorso di persone nel reato) e sulle cause di estinzione del reato e della pena.

L'analisi del trattamento sanzionatorio del reato sarà accompagnata da una riflessione ulteriore sulla esecuzione della pena detentiva, rivolgendo lo sguardo alla realtà penitenziaria.

Per la c.d. parte speciale del diritto penale, si affronterà l'esame delle diverse figure di reato poste a tutela dei soggetti vulnerabili. Si approfondirà in particolare l'analisi dei reati contro la persona e contro la famiglia, inquadrandoli anche nel contesto della violenza di genere.

Uno sguardo sarà rivolto anche al profilo della responsabilità penale dell’assistente sociale, alla luce degli obblighi di intervento ad esso attribuiti.

Bibliografia consigliata

G. Neppi Modona, D. Petrini, B. Giors (a cura di), Diritto penale e servizio sociale, Giappichelli, Torino, 2016.

Per gli studenti frequentanti il programma di parte speciale sarà definito a lezione.

Metodi didattici

Le lezioni frontali saranno svolte con l'ausilio di una presentazione in power point e con metodo casistico. Sarà incoraggiato il lavoro di gruppo nell'approfondimento delle tematiche risultanti di maggiore interesse per gli studenti.

Durante il corso sarà organizzata una visita penitenziaria e saranno proposti momenti di incontro con diversi operatori del sistema di giustizia penale.