Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 4
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro
Crediti: 4
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

LABORATORIO 4

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2019/2020
Tipologia di insegnamento: 
Altro
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
3
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
24
Prerequisiti: 

Non è necessario essere in possesso di alcun requisito preliminare.

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Gli studenti saranno valutati nel corso delle esercitazioni, e sarà prevista una prova finale per verificare l’acquisizione delle competenze relative all’organizzazione di un discorso e all'applicazione dei modelli argomentativi.

Sebbene non siano previste prove in itinere, durante le esercitazioni è richiesta una partecipazione attiva da parte degli studenti, che sarà oggetto di valutazione. Le esercitazioni verranno svolte in piccoli gruppi, e gli studenti saranno valutati individualmente sulla loro capacità di:

collaborare costruttivamente al raggiungimento dell'obiettivo condiviso
applicare concetti e nozioni esposte dai docenti
utilizzare al meglio i materiali discorsivi forniti per l'esercitazione
sintetizzare le diverse posizioni argomentative presenti nel gruppo
argomentare attraverso la costruzione di un efficace discorso organizzato

La prova finale consentirà, invece, di valutare la capacità di applicazione dei principali concetti esposti durante il laboratorio e dei modelli argomentativi, soprattutto in chiave analitica.

Valutazione: 
Giudizio Finale

Obiettivi formativi

L’obiettivo del laboratorio consiste nel favorire le capacità di organizzazione e di esposizione verbale, in forma orale, di un discorso. Per “discorso” si intende un insieme di ragionamenti, descrizioni, interpretazioni, commenti che contiene, più o meno esplicitamente, una tesi. L’accento è posto dunque sull’organizzazione del discorso, sui meccanismi che lo regolano e sulla comunicazione in pubblico.

Particolare rilevanza assume, di conseguenza, la dimensione pubblica del discorso, ovvero il fatto che esso sia formulato da qualcuno (l’emittente), sia presumibilmente rivolto a qualcuno (il destinatario), e sia presentato in circostanze dove sono presenti sia l’emittente, sia il destinatario, sia un pubblico più o meno generico.

Contenuti

L'organizzazione del discorso nella retorica classica; teorie dell'argomentazione e modelli teorici dell'argomentazione, costruzione di modelli di analisi del discorso e applicazione delle teorie argomentative

Programma esteso

Il laboratorio è organizzato in 8 incontri di 3 ore ciascuno.

Primo incontro: presentazione del corso; introduzione all'organizzazione del discorso secondo la retorica classica; esercitazioni
Secondo incontro: il discorso organizzato e l’importanza dell’uditorio; esercitazioni
Terzo incontro: introduzione alla nuova argomentazione; esercitazioni
Quarto incontro: gli accordi preliminari; il modello delle catene di equivalenza; esercitazioni e applicazioni del modello
Quinto incontro: il modello argomentativo di Toulmin; esercitazioni e applicazioni del modello
Sesto incontro: role playing (costruzione di una situazione argomentativa in contradditorio)
Settimo incontro: analisi del materiale prodotto nell'incontro precedente; discussione collettiva sui modelli analitici presentati e loro applicazione
Ottavo incontro: esercitazione finale a fini valutativi

Bibliografia consigliata

Goffman E., Forme del parlare, Il Mulino, Bologna, 1987

De Lillo A., Navarini G., Argomentazione e retorica, dispensa

Saranno inoltre forniti in aula ulteriori materiali bibliografici e di supporto delle attività svolte.

Metodi didattici

Il laboratorio è articolato attraverso una serie di lezioni teoriche e pratiche. Nelle prime viene presentato e discusso un modello generale di organizzazione del discorso, con riferimento principale alla retorica classica e alla nuova retorica. Il modello consente di analizzare le principali parti che costituiscono un discorso, il rapporto tra forma e contenuti del discorso e l’uditorio/destinatario, ed infine l’argomentazione, la sua preparazione ed il suo utilizzo all’interno del discorso.

Il laboratorio prevede inoltre attività di carattere pratico, al fine di acquisire gli elementi necessari per una buona costruzione ed esposizione del discorso. Le esercitazioni, orientate al diretto coinvolgimento dei partecipanti, sono strutturate in modo da agevolare l’interazione, l’intervento e la discussione. In questo senso, gli studenti sono invitati a cimentarsi in esercitazioni pratiche organizzate in piccoli gruppi, anche attraverso lo svolgimento di un role playing. Attraverso tali esercitazioni è possibile sperimentare e discutere, a partire dall’esperienza diretta, i principali significati ed implicazioni relative alla “organizzazione del discorso” e al “discorso organizzato”.