Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 11
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 1
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 15
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2017/2018
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2018/2019
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Capacità di comprendere e analizzare i meccanismi logici.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame scritto

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
Gli obiettivi del corso sono: evidenziare la dinamica di mutamento delle società rurali per effetto delle nuove tipologie di insediamento abitativo e produttivo;

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Analizzare le principali linee di politiche finalizzate allo sviluppo delle società rurali.

Contenuti

Dinamica di mutamento delle società rurali.

Programma esteso

Il corso illustra i principi e gli obiettivi fondamentali delle politiche europee per lo sviluppo rurale, con particolare attenzione alle sue relazioni con l’organizzazione della società, dei suoi attori e delle sue istituzioni.

Bibliografia consigliata

1) Francesco MANTINO, “Lo sviluppo rurale in Europa. Politiche, istituzioni e attori locali dagli anni ‘70 ad oggi”, Edagricole, Milano, (2008); 2) Paolo De Castro, Cibo. La sfida globale, Donzelli Editore, Roma, (2015); 3) Eurostat, Agriculture, forestry and fishery statistics, Eurostat Pocketbooks, ISSN 1977-2262, 2013 edition.

Metodi didattici

Lezioni frontali, seminari ed analisi di caso.